Ultim'ora

Climatizzazione: trend di vendite positivo per i condizionatori senza unità esterna

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

I condizionatori senza unità esterna sono sicuramente tra i dispositivi più venduti del momento, complice anche la prima ondata di calore che ha obbligato molte persone ad organizzarsi in maniera adeguata per affrontarla.

Questi accessori sono molto apprezzati perché uniscono ottime performance di climatizzazione ad una riduzione dello spazio occupato. Come suggerisce anche il nome, infatti, non prevedono la presenza di un motore da posizionare all’esterno.

Per questo motivo, sono dei condizionatori che stanno ottenendo un trend decisamente positivo nelle vendite, risultando tra gli elettrodomestici più ricercati del momento in tutta Italia.

Inoltre, questi modelli sono anche gli unici che possono essere impiegati liberamente in contesti particolari, dove i beni urbanistici sono sotto tutela, come avviene ad esempio nei palazzi storici o in tutti i Comuni che sono sottoposti a regolamentazioni urbanistiche stringenti.

Come scegliere un condizionatore senza unità esterna

Per individuare il condizionatore senza unità esterna più adatto alle proprie necessità è importante innanzitutto rivolgersi a rivenditori di riferimento del settore, così da valutare esclusivamente soluzioni proposte dei migliori marchi nell’ambito della climatizzazione.

Al giorno d’oggi, è possibile trovare un’ampia possibilità di scelta anche online, per esempio guardando ai condizionatori senza unità esterna su climamarket.it, portale e-commerce specializzato che si contraddistingue per un’offerta sempre aggiornata, con proposte caratterizzate da un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Naturalmente, in fase di valutazione è sicuramente utile considerare alcuni fattori tecnici che possono influire sul rendimento del condizionatore, come ad esempio:

  • Classe energetica;
  • Gas refrigerante impiegato;
  • Mq coperti;
  • Potenza;
  • Temperature massime di esercizio;
  • Presenza di un telecomando.

La classe energetica ovviamente è importante perché influisce sui consumi di questo dispositivo e di conseguenza ad ogni classe corrisponde un preciso impatto in bolletta.

La potenza e, soprattutto, i metri quadri coperti dalla climatizzazione, permettono di comprendere se un determinato modello è adatto ad un ambiente domestico oppure no. A tal riguardo è ovviamente necessario comparare la scheda tecnica con le metrature dei propri spazi domestici e individuare un condizionatore senza unità esterna che disponga della potenza necessaria.

Questi dispositivi sono tra i più semplici da montare e necessitano soltanto di alcuni piccoli fori che consentono al dispositivo di comunicare con l’esterno, in modo da prelevare l’aria e da far fuoriuscire la condensa. Inoltre, si tratta di condizionatori che hanno anche il particolare vantaggio di risultare di solito meno rumorosi e possono avere design differenti, in modo da poter essere collocati in qualsiasi ambiente.

Le caratteristiche tecniche di un condizionatore senza unità esterna

Le prestazioni dei condizionatori senza unità esterna, scegliendo un buon dispositivo, sono assolutamente in linea con quelle dei modelli che prevedono la presenza di un motore aggiuntivo.

Questo consente agli utilizzatori di ottenere un’efficienza energetica, e quindi delle performance di raffreddamento, che si equivalgono. Il rumore del funzionamento di questo climatizzatore si propagano quasi unicamente all’interno della casa e di conseguenza ciò permette di evitare problematiche con il vicinato.

Inoltre si tratta di una soluzione di raffreddamento che può essere istallata senza dover realizzare delle opere murarie. L’apparecchio deve essere sempre collocato su una parete comunicante con l’esterno, in modo da rendere possibile il prelievo dell’aria e la fuoriuscita della condensa.

Ovviamente, il condizionatore senza unità esterna deve essere allacciato ad una rete elettrica a norma e il tubo della condensa può essere incanalato in una grondaia per le acque bianche o collegato ad un recipiente di plastica da svuotare periodicamente.

In conclusione è evidente che questi dispositivi sono sempre più venduti perché rappresentano la soluzione ideale per chi dispone di uno spazio limitato, ha la necessità di non alterare la facciata del proprio appartamento o non desidera realizzare interventi di muratura.

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

La persona più anziana del mondo è morta a 119 anni. Conosciamo meglio la storia di Kane Tanaka

Tempo di lettura stimato: 4 minuti La persona più anziana del mondo, Kane Tanaka, è morta in Giappone il 19 aprile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.