Ultim'ora

Pietramelara / Baia e Latina – Schianto mortale sulla provinciale, il contachilometri bloccato a 150 km/h

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Pietramelara / Baia e Latina – La fortissima velocità con cui viaggiava la macchina con i due minorenni a bordo sembra essere la vera causa della tragedia. La conferma si troverebbe nel contachilometri dell’utilitaria,  appartenente alla famiglia di Francesco D’Onofrio, il 17enne morto nell’impatto e che secondo i primi accertamenti era alla guida della vettura. Durante l’impatto il misuratore della velocità si sarebbe bloccato indicando 150 km/h. Una velocità altissima in considerazione del tratto di provinciale e soprattutto del fatto che nessuno dei due ragazzi all’interno dell’abitacolo poteva guidare una vettura perché minorenni. L’altissima velocità è confermata anche dal violentissimo impatto dell’auto contro il muretto di protezione di un ponticello; muretto staccato dalla propria sede e spostato di diversi metri. Chiaramente saranno le indagini ordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere a chiarire meglio ogni aspetto di quella tragedia.

Leggi anche:

Pietramelara / Baia e Latina – Tragedia alle porte del paese: muore 17enne, gravissimo il suo amico. Nessuno poteva guidare

Pietramelara / Baia e Latina – Schianto mortale sulla provinciale, migliorano le condizioni di Carmelindo

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Vairano Patenora – Due donne aggredite in pieno centro: momenti di terrore, il racconto di Denise

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Vairano Patenora – “A poche ore dall’accaduto, ancora è difficile realizzare con lucidità e capire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

otto + dieci =

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.