Ultim'ora

Cellole – Lavori in via Tevere e al Santuario, Di Leone “scippa” Compasso

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Cellole – I lavori in corso su via Tevere e la messa in sicurezza del Santuario di San Marco sono stati progettati dall’amministrazione allora guidata dall’avvocato Cristina Compasso. L’ex fascia tricolore, attuale consigliere di minoranza ha inteso fare chiarezza sulla vicenda per evitare che venga perfezionato da parte dell’amministrazione Di Leone lo “scippo” delle cose fatte. “Apprendiamo della splendida notizia dei lavori in corso circa la manutenzione straordinaria e riqualificazione della viabilità di via Vetere. Ne siamo davvero molto felici! Soprattutto perché tale progetto sarà realizzato grazie ad un finanziamento REGIONALE di 590.223 € ottenuto nel 2018 per la viabilità cittadina di Cellole dall’amministrazione Compasso, come risulta dal decreto Dirigenziale Regionale nr. 29 del 12.11.2018 che riporta la graduatoria degli interventi ammissibili al finanziamento sulle risorse FSC 2014-2020.  Così come per il ” Progetto di riqualificazione, messa in sicurezza e miglioramento funzionale del Santuario Diocesano Maria SS di Costantinopoli, Madre dei sofferenti già Chiesa di San Marco”. Tale progetto, che porta la firma dell’arch. Salvatore Freda (determinazione n° 196/A.T. del 12/09/2018), fu presentato dal Comune di Cellole nel 2018 e beneficiato di un altro finanziamento regionale di 186 mila € ottenuto nel 2019. Infatti, tale progetto esecutivo, in cui abbiamo da subito creduto, fu presentato nel 2018 ed approvato nell’ambito della graduatoria finale con il decreto regionale n.256/2019, così come modificato con il decreto 502/2020. Dunque entrambi gli interventi saranno realizzati grazie a finanziamenti ottenuti non da questa amministrazione. La precisazione è d’obbligo in rispetto di chi lavorato negli ultimi anni affinché tutto ciò oggi potesse realizzarsi per la riqualificazione del nostro territorio, in primis gli uffici comunali. Ogni tanto un briciolo di umiltà ed onestà intellettuale non farebbe male a chi strombazza meriti su interventi senza averne alcuno”. Questa la nota con cui Cristina Compasso ha inteso fare chiarezza sulla questione.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Sparanise – Muore dopo aver assunto contraccettivo, la Procura ordina: riesumate il cadavere di Rossella

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Sparanise (di Cristiano Mattei) – Riaperto il caso della morte della giovane Rossella Fiato, deceduta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.