Ultim'ora

Libertà di Stampa: in Italia è Medioevo, giornalisti ostaggio delle querele infondate e temerarie

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

L’Italia è leader in Europa e al secondo posto (dopo la Russia e prima della Serbia) per la carenza di libertà di stampa; tutto scritto nella classifica 2021 stilata al Consiglio d’Europa. Dati Istat indicano che solo nel 2017 sono state inoltrate 9.479 querele per diffamazione a mezzo stampa, di cui solo oltre il 60% sono successivamente state archiviate dal gip e di cui solo il 6,6% è stato rinviato a processo. I querelanti sono spesso personaggi di pubblica notorietà, come politici, direttori di holding private o soggetti collusi con la criminalità organizzata, i quali iniziano procedimenti legali contro giornalisti al fine di silenziarli e mantenere nascoste le informazioni contenute nei loro articoli, spesso riguardanti fatti di corruzione, evasione fiscale o coinvolgimento con affari mafiosi. Eppure il fenomeno è in costante crescita, così come le richieste di risarcimento esorbitanti, che hanno l’unico scopo di ridurre al silenzio i giornalisti scomodi. In altri Paesi questi abusi vengono sanzionati severamente, in Italia no. Chi querela non rischia nulla, chi è querelato invece, rischia tutto. Ne fanno le spese soprattutto i collaboratori freelance che non hanno una testata giornalistica a tutelarli.  E mentre il Parlamento temporeggia su una legge di riforma, attesa da vent’anni e costantemente affossata da veti incrociati e trasversali, l’Europa annuncia una direttiva comunitaria per tutelare i giornalisti da questo tipo di intimidazioni.  Oggi è la Giornata Mondiale della Libertà di Stampa, proclamata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel dicembre 1993, su raccomandazione della Conferenza Generale dell’UNESCO, si festeggia il 3 maggio, l’anniversario della Dichiarazione di Windhoek che contiene importanti principi sul pluralismo e la libertà di espressione.  E’ una giornata che ricorda ai governi la necessità di rispettare il loro impegno per la libertà di stampa. Ed è anche una giornata di riflessione tra i professionisti dei media sui temi della libertà di stampa e dell’etica professionale.

 

 

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Sessa Aurunca – Gioco del lotto, a San Castrese vinti 40mila euro

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca  (di Carmine di Resta) – Vinti 40 mila euro con il gioco del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.