Ultim'ora
a sx Gennaro Leone (la vittima), a dx Gabriel Ippolito (l'assassino)

Caserta – Giovane ucciso a coltellate durante la movida, i video incastrano l’assassino

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Caserta – Le immagini riprese dalle telecamere di sicurezza incastrano l’assassino di Gennaro Leone; video agghiaccianti, mostrati oggi nell’aula del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere dove si sta svolgendo il processo per quel delitto. Alla sbarra c’è Gabriel Ippolito, 20enne di Caivano, accusato dell’omicidio del pugile 18enne avvenuto alla fine di agosto del 2021 in via Vico. L’udienza di oggi si è snodata sulla testimonianza del capitano dei carabinieri Augusto Petrocchi, all’epoca dei fatti in servizio a Caserta, che ha illustrato alla Corte i momenti di quella notte di follia durante la movida del sabato sera all’ombra della Reggia. Dalle immagini si vede l’azione delittuosa. Prima una lite verbale durante la quale un parente dell’imputato cerca di colpire Gennaro con un pugno. Poi l’imputato che sferra la coltellata mortale al 18enne. I due poi scappano verso il centro di Caserta. Nel corso dell’udienza è stato conferito incarico al perito per la trascrizione di alcune intercettazioni nel fascicolo degli inquirenti. La richiesta di trascrizione è stata formulata dai difensori dell’imputato, gli avvocati Angelo Raucci e Michela Ponticelli. Si torna in aula a fine maggio.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

ROCCAMONFINA / TEANO –  CASTAGNA DI ROCCAMONFINA DIVENTA IGP, COINVOLTI 8 COMUNI

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto  Roccamonfina / Teano –  Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale europea di oggi la Domanda di registrazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.