Ultim'ora
FOTO DI REPERTORIO

IL CASO – Acido cianidrico nelle mandorle di tre marchi: richiamate dal mercato. Gli effetti: mal di testa, problemi gastrointestinali e altri sintomi da avvelenamento

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

IL CASO – Tre prodotti di marchi diversi a base di mandorle sono stati ritirati dal mercato perché potenzialmente nocivi per la salute. La causa è la presenza di un elevato tenore di acido cianidrico. Si tratta delle mandorle intere e delle mandorle macinate di Alnatura, delle mandorle non pelate di Bio Primo (richiamate da Müller Handels) e di quelle di Pural (richiamate da Phag). L’acido cianidrico può provocare mal di testa, problemi gastrointestinali e altri sintomi da avvelenamento che appaiono poco dopo il consumo. La ragione del richiamo è un’alta percentuale di mandorle amare nelle singole confezioni. Durante un’analisi, la sostanza tossica proveniente da esse è stata riscontrata nel prodotto. Nel dettaglio, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, le confezioni della marca Pural in questione sono quelle da 250 grammi con data di scadenza al 20.08.2022 (unicamente il lotto B111203). Per Alnatura, sono interessate la mandorle macinate bio con scadenza al 10.08.2022 (150g) e le mandorle intere bio consumabili entro il 29.11.2022 (200g). Toccate anche quelle di Bio Primo (lotto 7111299, scadenza al 29.08.2022). I clienti che hanno acquistato tali alimenti sono pregati di non mangiarli. Possono invece restituirli e ottenere una sostituzione.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

VAIOLO DELLE SCIMME – Primi casi in Italia, 92 nel mondo. Allarme degli scienziati: sconcertati da diffusione malattia

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto E’ arrivato anche in Italia, sono 92 i contagi in tutto nel mondo, divisi in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.