Ultim'ora
foto di repertorio

Casal di Principe – Coronavirus, Agnese perde la battaglia contro il virus. Questa volta, purtroppo, nessun errore di comunicazione

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

CASAL DI PRINCIPE – Purtroppo ha perso la sua battaglia contro il coronavirus. Agnese Grimaldi, 52 anni, è deceduta presso l’ospedale di Maddaloni. E questa volta non si tratta, purtroppo, di un errore di comunicazione da parte dei medici ai familiari. A cinque giorni dalla “prima” morte poi smentita dagli stessi sanitari per Agnese Grimaldi è arrivato purtroppo il momento dell’addio. La 52enne di Casal di Principe era ricoverata da circa una settimana al Covid Hospital di Maddaloni ed era cosciente anche nel giorno in cui è stata dichiarata per errore deceduta dai medici della struttura calatina. Una vicenda incredibile partita mercoledì quando una telefonata avvisò i familiari del decesso per Covid. Furono gli addetti delle pompe funebri ad accorgersi che qualcosa non andava poichè in ospedale non c’era il certificato di morte. Dopo cinque ore venne fuori che Agnese era viva e i familiari per accertarsi di ciò fecero anche una videochiamata con lei mercoledì nel tardo pomeriggio. Il giorno successivo le condizioni di Agnese si aggravavano al punto che la 52enne veniva intubata. La situazione è precipitata, fino al decesso.

Leggi anche:

Casal di Principe – Morta per Covid19. No, è viva. L’incredibile storia di Agnese

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Piedimonte Matese – Ragazzo schiaffeggiato durante la festa di compleanno, poi la rissa

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Piedimonte Matese – E’ successo qualche notte fa lungo via Casina del Duca, dove si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.