Ultim'ora
foto di repertorio

ALIFE – Le vie del tampone sono infinite, l’incredibile storia di Michele

ALIFE – Era andato, lo scorso cinque gennaio 2022, al pronto soccorso dell’ospedale di Piedimonte Matese. Accusava un malore cardiaco. Per l’accettazione è stato sottoposto, come di prassi, ad un tampone rapido e successivamente a quello molecolare. L’esito di quest’ultimo, l’uomo, non lo ha mai ricevuto. E’ stato inviato, invece, qualche giorno dopo, sul telefono cellulare di una vicina di casa del paziente. Michele, il protagonista, suo malgrado, della curiosa vicenda, è incredulo. E’ lui stesso a spiegare l’accaduto: “il giorno 5 gennaio sono andato in ospedale al pronto soccorso per una tachicardia, mi hanno fatto un tampone rapido e poi il tampone molecolare, ieri, sette gennaio, il risultato del tampone molecolare è stato inviato sul cellulare di una mia vicina di casa, alla faccia della riservatezza. Eppure io al personale del pronto soccorso ho dato la mia tessera sanitaria, carta d’identità e il mio numero di telefono”.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Informazioni su La redazione

Guarda anche

 Napoli – Progetto “OnDaRoad”, “FRISC’”: la sirena dell’artista Trallallà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.