Ultim'ora

Pratella – Municipio: salvate il “soldato” Sion. La “confusione” sua e della sua maggioranza è allarmante: si salvi chi può!

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Pratella – Per riassumere l’intera – inquietante – vicenda si potrebbe citare Totò: “in questo manicomio succedono cose da pazzi”. Oppure si potrebbe pensare di essere in “Oggi le comiche”. Si potrebbe ridere a crepapelle. Purtroppo non c’è niente da ridere, anzi, a pensarci bene si dovrebbe piangere a dirotto pensando a coloro che si propongono come amministratori della cosa pubblica mostrando poi di avere poca “dimestichezza” con  il “giocattolo” che si ritrovano fra le mani. Insomma, “non ci resta che piangere” davanti a tanta superficialità e tanta presunzione di chi crede di poter “raggirare” altri e “cancellare” i propri atti amministrativi con semplici note come se si stesse giocando.
Pochi giorni fa sull’Albo Pretorio del comune di Pratella è stata pubblicata una delibera – N. 102 del del 29-11-2021 – con cui si indirizza il dirigente a fittare alcuni locali comunali alla Cooperativa INSIEME di Venafro “…. affinché li utilizzi quale alloggi per migranti singoli e/o nuclei familiari”. Un atto chiaro, che non lascia dubbi. Dopo lo sdegno manifestato da numerosi cittadini, Sion è stato “folgorato sulla via di Damasco”. Ed ecco il colpo di scena. Anzi, ecco il colpo di teatro, quello alla Totò per intenderci. Sulla pagina facebook del comune viene pubblicata una nota a firma del mitico e inarrivabile sindaco di Pratella: “… Si pubblica la presente per fare chiarezza e smentire le notizie infondate circolate in questi giorni. Codesta Amministrazione opera in modo diligente e trasparente oltre che con un occhio sempre rivolto alle problematiche sociali rimaste irrisolte da molti anni. Si precisa che nel nostro Comune non saranno creati nuovi centri di accoglienza e che il numero degli attuali ospiti presenti nel nostro territorio non subirà alcuna variazione”.
Sotto a questa “straordinaria” nota c’è un atto dove si legge: “… richiama l’atto giuntale pubblicato all’albo pretorio in data 03/12/2021. n.102 del 29/11/2021, per rappresentare che l’atto citato non è mai stato formalizzato quale deliberazione assunta dalla Giunta Comunale nella seduta del 29/11/2021. …. erronea pubblicazione di una deliberazione mai adottata dalla Giunta e si dispone l’immediata eliminazione dall’albo pretorio di tale pubblicazione…”. Ma lo sa Sion che un atto di delibera può essere annullato solo in autotutela dalla stessa giunta o dalla decisione di un giudice?
Insomma, in questo caso, la “pezza” che Sion e la sua maggioranza hanno cercato di mettere è apparsa peggiore del “buco” da loro stessi causato. Sion disconosce un atto pubblicato all’Albo pretorio del municipio e che per questo avrebbe dovuto conoscerlo bene perché in qualità di presidente della giunta lo avrebbe lui stesso firmato.

Guarda anche

SESSA AURUNCA – Scandalo milionario, così i carabinieri “scoperchiarono” il caso Italy Village

Tempo di lettura stimato: 3 minuti Sessa Aurunca – L’odierno sequestro della struttura Italy Village – più nota come Villaggio Svedese …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.