Ultim'ora

Riardo – Lavoratori in sciopero, la Ferrarelle replica ai sindacati: nessun “atto osceno in luogo pubblico”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Riardo – I motivi dello sciopero sono incomprensibili. Lo affermano i vertici dell’azienda Ferrarelle in una nota inviata ai sindacati. Da questa mattina i lavoratori dello stabilimento riardese sono in sciopero, a oltranza, proprio per protestare contro il tentativo dell’azienda di “aggirare” le organizzazioni sindacali.  La società, a firma di Adriano Tartaglia (direttore risorse umane) scrive:
“In riferimento al comunicato sindacale consegnatoci dalla RSU dello stabilimento di Riardo in data 15-11- 2021, la Ferrarelle Spa, preso atto della dichiarazione di sciopero, ne ritiene le motivazioni indicate poco chiare, incomprensibili e tendenziose. Nello specifico, nessuna precisazione oggettiva è pervenuta rispetto a quali siano i comportamenti adottati dell’Azienda e dai suoi rappresentanti che autorizzino la RSU ad affermare che “l’Azienda vuole relegare il sindacato ad un ruolo sempre più marginale”. Altrettanto incomprensibili risultano i dichiarati “atti osceni in luogo pubblico” dove l’azienda ha continuato a cercare compromessi su altri tavoli”. Per quanto riguarda il punto sulla nuova organizzazione del lavoro avanzato nel comunicato,  si ribadisce che in sede di riunione con la RSU di Riardo tenuta in data 15-11-2021, l’Azienda ha comunicato a quest’ultima le posizioni lavorative ed il numero di assunzioni che si andranno ad effettuare entro novembre 2021 per il corretto dimensionamento degli organici dello stabilimento, in riferimento  all’attuale organizzazione  del lavoro.
Ribadiamo peraltro l’intenzione di illustrare le linee guida del piano strategico quinquennale, cui ha fatto riferimento il Direttore Generale nell’ultima riunione in Confindustria, nel prossimo incontro del 1° di dicembre p.v, in occasione del CNG autunnale. Occorre precisare che abbiamo sempre fatto riferimento ad un piano strategico e non ad un piano industriale, come erroneamente definito nel comunicato odierno della RSU. Si afferma inoltre con forza che nessun comportamento lesivo degli interessi sindacali è mai stato messo in atto dall’Azienda e/o dai suoi rappresentanti, né tantomeno si ritiene l’atteggiamento dell’Azienda illegittimo rispetto a quanto previsto dal Ceni. Anche di queste accuse da parte della RSU non risultano riferimenti chiari, oggettivi e contrattualmente contestabili. L’Azienda ha mantenuto e mantiene atteggiamenti e comportamenti conformi alle corrette relazioni industriali trattando tutti gli argomenti e le relative modalità di confronto ed attuative secondo le previsioni normative e di contratto collettivo. La storia imprenditoriale di Ferrarelle, ed i comportamenti dei suoi rappresentanti, sono l’unica prova oggettiva dell’impegno, del rispetto per le parti e dei valori che quotidianamente guidano i nostri sforzi; tutto ciò ponendo il lavoro, i lavoratori e le parti sindacali tra i valori guida”.

Leggi anche:

Riardo – Ferrarelle, la dirigenza “strappazza” sindacati e lavoratori. E’ sciopero generale a tempo indeterminato

Guarda anche

SESSA AURUNCA – Scandalo milionario, così i carabinieri “scoperchiarono” il caso Italy Village

Tempo di lettura stimato: 3 minuti Sessa Aurunca – L’odierno sequestro della struttura Italy Village – più nota come Villaggio Svedese …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.