Ultim'ora

Gentilezza, la grande forza dei rapporti sociali

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Il 13 novembre ricorre la Giornata mondiale della gentilezza, nata dall’iniziativa di gruppi umanitari e dalla loro Dichiarazione della gentilezza risalente al 13 novembre 1997.  La gentilezza è un atteggiamento estremamente elaborato, implica autocontrollo, sicurezza, empatia, stima degli altri e consapevolezza della relazione fra l’individuo e il gruppo. È anche un’enorme forza in materia di rapporti sociali, in quanto si ottiene molto di più essendo gentili.
Una persona gentile possiede un’intelligenza emotiva ben sviluppata, chi è gentile genera gentilezza, questo è un modo eccellente per prevenire i conflitti o impedire che si intensifichi. La gentilezza promuove un temperamento positivo, presuppone esprimere affetto e considerazione per gli altri, senza tralasciare noi stessi. È un atteggiamento che permette di calmare una persona furiosa e consolare chi è triste, i piccoli gesti quotidiani, ispirati appunto alle buone maniere, rafforzano i legami, fanno sfumare le tensioni, rendono felici chi li riceve, in una parola: trasmettono amore. Essere gentili conviene, fa bene alla salute, migliora l’umore, l’empatia, le relazioni umane, crea intorno un clima positivo e sereno. Il vero tornaconto della gentilezza, tuttavia, sta proprio nell’essere gentili, infatti, dà un senso e un valore alla nostra esistenza.  La gentilezza è lontana dal formalismo delle buone maniere, dalla cortesia interessata, dalla generosità calcolata, la gentilezza è un insieme di qualità – sincerità, gratitudine, pazienza, rispetto e molte altre -, ognuna delle quali, se coltivata con serietà, è sufficiente a trasformare profondamente la nostra psiche e a cambiare in modo radicale la nostra vita. Ci troviamo in un periodo di “raffreddamento globale” dei sentimenti, mai come oggi le relazioni sono state così fredde e spersonalizzate, pertanto è forte l’esigenza di un ritorno al calore genuino, al senso di appartenenza a una comunità che protegge e sostiene. Siamo una specie che ha bisogno gli uni degli altri per sopravvivere, l’altruismo, la cooperazione sono stati decisivi affinché l’essere umano si evolvesse.  “La gentilezza é una catena che tiene uniti gli uomini” Goethe

Guarda anche

Attacchi di panico, errori da evitare e azioni di attuare

Tempo di lettura stimato: 3 minuti Come gestire un attacco di panico: Gli attacchi di panico sono molto diffusi, a soffrirne …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.