Ultim'ora

Alife – Tempio dei Testimoni di Geova, assoluzione per tutti. Dissequestrata la struttura

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Alife – Assoluzione per presidente dei testimoni di Geova e dissequestro della sala del regno. La sentenza emessa oggi dal giudice del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nell’ambito del processo nato da una inchiesta dei carabinieri della locale stazione. Sentenza favorevole per i due imputati, Ottavio Pengue e Claudio Accarino, assistiti dagli avvocati Emanuele Sasso, Giovanni Di Caprio, e Claudio Sgambato. Il giudice ha accolto la tesi esposta dai difensori.

La vicenda:
Erano accusati di abusi edilizio e abuso d’ufficio relativi alla realizzazione della casa del regno (sottoposta a sequestro cautelare) ove l’associazione ha esercitato la propria attività di culto nelle adunanze. La nuova sala del regno dei testimoni di Geova venne posta sotto sequestro dai carabinieri della locale stazione, nell’ottobre del 2014. I militari agirono su ordine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. I magistrati ritennero la licenza edilizia rilasciata dal municipio di Alife, illegittima. L’accertamento sarebbe stato fatto da un perito di fiducia della Procura che avrebbe ritenuto gli atti rilasciati dall’ufficio tecnico, non conformi alle norme vigenti. L’azione degli inquirenti scaturì dalla protesta dei residenti di via Marmarulo dove è sorta la struttura. Contro la casa di culto nacque un comitato di cittadini che chiesero il rispetto delle regole.

leggi anche:

ALIFE – Sala dei testimoni di Geova, dopo la protesta dei residenti scatta il sequestro. La Procura: licenza illeggittima. Indice puntato contro l’ufficio tecnico

ALIFE – Sala del regno dei testimoni di Geova, la protesta di Marmaruolo

ALIFE – Nuova ‘Sala del Regno’ per i testioni di Geova, è rivolta

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Guarda anche

Piedimonte Matese – Tragedia: è morto Paolo, travolto da un pick-up

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Piedimonte Matese – E’ morto poco fa l’operaio travolto, alcuni giorni fa, da un pick-up …

un commento

  1. mi pare molto strano che ancora oggi ci siano episodi del genere soprattutto verso persone che dimostrano di voler bene al prossimo, come vicini, parenti, e altro anche se non condividono lo stesso credo religioso. comunque, vedendo quello che sta succedendo oltre confine, non mi meraviglio più di tanto, visto che l’egoismo umano spinto senz’altro dal più grande egoista esistente (vedi sito JW), porta ad azioni che mettono il bastone tra le ruote alla quotidianeità e alla normalità. è il caso di alife descritto sopra. e speriamo che questo episodio non abbia influito sulla salute del povero ottavio pengue deceduto di recente, conosciuto come presidente dell’associazione dei testimoni di Geova di alife.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.