Ultim'ora

Cellole – Il sindaco e l’innaffiatoio, storie di ordinaria vanità e inutilità

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Cellole – Ormai la figura del sindaco è cambiata, soprattutto nell’immaginario collettivo. Vanno forte i sindaci elettricisti, asfaltisti, giardinieri, idraulici, spazzatori. Insomma, oggi la figura del sindaco è vista – più o meno – come quella di un tuttofare capace di intervenire per risolvere i problemi più banali, come il lampione della pubblica illuminazione rotto, la buca nella strada da sistemare, il verde pubblico da curare, una zona da pulire. Così ci sono sempre più primi cittadini che amano farsi immortalare mentre curano un’aiuola, mentre si ripara una fontana, mentre si asfalta una strada. E i cittadini sono contenti e applaudono. Oggi non va più di moda il sindaco pensatore, cioè quello che immagina e progetta il futuro a medio e lungo termine della propria comunità. Non pagherebbe, la gente – abituata a guardare non oltre il proprio naso – giudicherebbe quel pensare e quel progettare (i cui frutti non si vedono immediatamente) come immobilismo dell’amministrazione.  A Cellole, il sindaco Guido di Leone è andato oltre. Dopo i  sindaci elettricisti, asfaltisti, giardinieri, idraulici, spazzatori ecco arrivare il sindaco innaffiatore. Ormai consegnare gli innaffiatoi al cimitero del paese è una “impresa” da immortalare e passare alla storia. Si salvi chi può!

 

 

Guarda anche

Pratella – Municipio: salvate il “soldato” Sion. La “confusione” sua e della sua maggioranza è allarmante: si salvi chi può!

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Pratella – Per riassumere l’intera – inquietante – vicenda si potrebbe citare Totò: “in questo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.