Ultim'ora

Letino / Caserta – Coronavirus: tre nuove vittime, una nel cuore del Matese

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Letino / Caserta – L’epidemia torna a destare paura e preoccupazione. Ci sono state, nelle ultime ore, su tutto il territorio della provincia di Caserta, tre decessi. Uno a Letino, uno a Castel Volturno ed il terzo a Marcianise. La vittima di Letino è un anziano residente nel piccolo centro dell’Alto Matese, ma da tempo trasferitosi nei paesi pedemontani. Nel casertano contagi nuovamente sopra 1000, sono 53 (ieri 55) i nuovi positivi registrati nel bollettino quotidiano diramato dall’Asl di Caserta, che ha aggiornato i dati della pandemia alla mezzanotte di venerdì.  I nuovi contagi si sono verificati ad Arienzo (3), Aversa (3), Camigliano (2), Capua (7), Carinola, Casapesenna (2), Casapulla (4), Caserta (2), Cervino (3), Cesa, Marcianise (3), Orta di Atella, Parete, San Cipriano d’Aversa, San Nicola la Strada, Santa Maria Capua Vetere (7), Sant’Arpino (4), Sessa Aurunca, Succivo, Trentola Ducenta, Villa di Briano, Villa Literno (6). Si registrano anche altre 3 vittime che erano residenti a Castel Volturno, Letino e Marcianise. Sono, invece, 24 le persone che sono riuscite a sconfiggere il virus e che sono state dichiarate clinicamente guarite. Quelle che ancora sono costrette all’isolamento domiciliare o al ricovero in ospedale, infine, sono 1003 (ben 26 in più rispetto al precedente aggiornamento)

Guarda anche

SCUOLA e CORONAVIRUS – Il Governo ci ripensa: niente DAD con un solo contagiato

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Non verrà attuata la didattica a distanza in caso di un solo positivo in classe. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.