Ultim'ora

Piedimonte Matese / Formicola / Pietramelara – Comunità Montana: i giochi di potere muovono le “marionette”. Imperadore si è dimesso, Di Fruscio appeso ad un filo

Piedimonte Matese / Formicola / Pietramelara – I giochi di potere e la logica delle spartizioni di ente e istituzioni sono entrati in azione subito dopo il voto per le comunali dello scorso 3 e 4 ottobre scorso. I primi effetti concreti si sono già manifestati con le dimissioni, da presidente della Comunità Montana del Matese, di Francesco Imperadore, sindaco (riconfermato) di San Potito Sannitico. Imperadore si è dimesso perché i consiglieri dell’ente montano del gruppo che fa capo al presidente del consiglio regionale, Gennaro Oliviero, hanno “minacciato” di sfiduciarlo. Ma caduta di Imperadore fa traballare anche la poltrona di Pasquale Di Fruscio che da qualche anno guida la Comunità Montana del Montemaggiore con sede a Formicola. Ente montano in cui i consiglieri che fanno riferimento a Giovanni Zannini sono in maggioranza. Insomma, il discorso è molto chiaro: se Oliviero farà prova di forza nella comunità Montana del Matese mandando a casa Francesco Imperadore (riferimento di Giovanni Zannini), scegliendo un nuovo presidente, stessa cosa potrà fare Zannini presso la comunità Montana del Montemaggiore. A questo punto Pasquale Di Fruscio (riferimento di Gennaro Oliviero) non avrà scampo. Tutto però scaturisce dalla magra figura elettorale fatta da Zannini proprio nel capoluogo matesino (versante casertano).

Guarda anche

Calvi Risorta – Fiamme in appartamento, quattro intossicati

Calvi Risorta – Pochi minuti fa, un incendio si è divampato all’interno di un appartamento …