Ultim'ora
foto di repertorio

Caserta / Casarano – Stadio Pinto, la Casertana vince contro il Casarano

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Caserta / Casarano – Ieri, la Casertana ha giocato in casa ospitando il Casarano, una delle capoliste del girone H. Sotto la pioggia la Casertana ha vinto 1-0.

PRIMO TEMPO. Al 4’ Monti conquista e batte un calcio di punizione sulla fascia sinistra. Al 9’ Favetta riesce a servire Feola che però conclude con un tiro debole e centrale. Al quarto d’ora il repentino cambio di gioco di Rainone mette in movimento ancora Monti sulla sinistra il cui traversone al centro è deviato da Vacca tra le braccia di Ianni. Al 21’ altro lancio di Vacca che riesce solo a sfiorare la palla.

SECONDO TEMPO. Nessuna sostituzione all’intervallo, si riprende con gli stessi protagonisti dei primi 45’, ma con la Casertana che sembra tornare in campo con maggiore determinazione rispetto alla parte finale della prima frazione. Subito al tiro Tufano (4’) col tentativo che pure appariva destinato al fondo bloccato a terra da Ianni. All’8’ l’occasione più ghiotta per il Casarano: Atteo dopo una sua prolungata azione sulla destra rinvia la difesa. Gli ospiti cercano di tenere sotto pressione e lontana dalla propria area la Casertana e tenta azioni di alleggerimento; al 13’ è Prinari a concludere a lato da buona posizione. Maiuri capisce che non può più tergiversare e opta per un doppio cambio al 13’: dentro Maresca e Liccardi, fuori Cusumano e Carannante dando più intensità al 4-3-3 che in qualche fase del primo tempo aveva leggermente cambiato in un 4-1-4-1. Al 21’ Casarano passa la palla a Tedesco che opta per la battuta sul primo palo spedendo al lato. Dopo qualche istante tocca a Coria sfuggire a Di Somma e tentare la conclusione, anch’essa finita sul fondo. La Casertana cerca di scuotersi con Favetta che al 28’ va alla battuta che, respinta dalla difesa, manda la palla sui piedi di Mansour che da posizione defilata manda il suo diagonale a lato della porta di Ianni. Ma il gol è nell’aria e l’occasione giusta se la procura poco dopo la mezz’ora Favetta che di testa supera Sanchez inducendolo al fallo che lo atterra: l’arbitro assegna il rigore e sul dischetto si porta lo stesso ex della partita che piega le mani a Ianni ed insacca.
Liccardi al 41’ conquista un pallone al limite e lascia partire un diagonale che Ianni respinge; su capovolgimento di fronte è Trapani ad opporsi a Sanchez che aveva cercato l’angolino basso alla sua sinistra. Proprio quando l’arbitro assegna 5’ di recupero la Casertana si distende in un pericoloso contropiede con Monti sul cui cross Favetta arriva in leggero ritardo e Liccardi è troppo decentrato per trovare lo specchio. Nei minuti finali la capolista cerca il tutto per tutto per pervenire al pareggio. Ma la retroguardia rossoblù gestisce al meglio la situazione e porta a casa un successo che consente anche l’aggancio in classifica all’ex capolista.

Guarda anche

Pignataro Maggiore – Truffa ai danni del comune di Roma e all’Esercito, indagati il sindaco Magliocca, assessori e segretari comunali

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Pignataro Maggiore – La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, nell’ambito dell’indagine, ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.