Ultim'ora

Teano – Diocesi, il Vescovo Cirulli e le “discriminazioni” fra parrocchie. Fedeli indignati

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Teano – Dal primo ottobre, la diocesi Teano Calvi, attraverso il vescovo Giacomo Cirulli, ha assistito ad un turn over di preti. Una specie di “rimescoliamo” le carte prima della partita. Come si sa sono stati nominati i nuovi parroci di Teano, Roccamonfina, Presenzano e Pietramelara, tutti centri importanti nell’economia di una piccola diocesi che conta circa settantamila abitanti. Non entriamo nelle decisioni del Vescovo, certi che l’adagio: libera Chiesa in libero Stato, non ha perso né il suo valore né la sua efficacia. E’ però evidente, in questo cambio di guardia, il fatto che alcune parrocchie siano state sguarnite a beneficio di altre, basti pesare che Teano centro (il capoluogo sidicino) con i suoi cinquemila abitanti ci sono attualmente 5 sacerdoti, mentre a Sparanise dove gli abitanti sono più di settemila c’è solo un sacerdote. Siamo abituati ai proclami del Vescovo, a cui non seguono i fatti, basti pensare all’ospedale di Teano che nel gennaio 2018 il Presule voleva far risorgere e ad oggi è ancora in uno stato comatoso, ma è strano che il Vescovo non dia peso, né guide alle periferie, ossia alle piccole frazioni e di Teano piuttosto che di altri Comuni. Alcuni dei sacerdoti passati a “miglior incarico” erano alla guida di Comunità più piccole, ma certamente non marginali, né degne di minore importanza rispetto ad altre. Pensiamo ad esempio a Terracorpo e Campagnola di Marzano guidate da don Testa, come a Casafredda guidata da don Piccirillo (trasferito ad altra sede seppure non in ottime condizioni di salute), di queste non si fa menzione nel decreto Vescovile di nomina. Sono diventate Parrocchie anonime, senza parroci, senza guide, dimenticate dal Pastore, eppure gli ultimi e i piccoli diceva il buon Gesù, devono essere considerati per primi. Quasi a dire: ci sono parrocchie più importanti e altre meno, parrocchie di serie A e parrocchie di serie B. Allora la domanda sorge spontanea: chi si occuperà di Casafredda? Chi di Terracorpo? Chi di Campagnola?

Guarda anche

Piedimonte Matese – La Fc Matese “ribalta” il Castelnuovo Vomano

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Piedimonte Matese – Ha vinto, in rimonta, la Fc Matese la delicata sfida contro il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.