Ultim'ora

Sessa Aurunca – Fondi ai comuni dal Ministero dell’Istruzione per l’edilizia scolastica, Sessa “non pervenuta”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Sessa Aurunca (di Giovanna Cestrone) – Cospicui i fondi stanziati dal Ministero dell’Istruzione per l’edilizia scolastica ai comuni italiani. Peccato che Sessa non rientri nell’elenco dei beneficiari. Il finanziamento, nell’ambito dell’avviso pubblico dello scorso 22 Marzo 2021 che stabiliva l’assegnazione di 700 milioni di euro ai Comuni italiani per la messa in sicurezza, ristrutturazione, riqualificazione, riconversione e costruzione di edifici per asili nido, scuole dell’infanzia e centri per i servizi alla famiglia, riguarda ben 453 progetti ammessi. La Campania è destinataria di ben 138 milioni di euro per 87 progetti presentati, di cui 18 nella provincia di Caserta. Le risorse provenienti dal Ministero dell’istruzione, saranno ripartite tra i comuni di Arienzo, Caianello, Castel Volturno, Cellole, Cervino, Cesa, Galluccio, Pietramelara, Recale, Rocca d’Evandro, San Felice a Cancello, San Marcellino, San Prisco, Santa Maria a Vico, Sparanise, Trentola-Ducenta e Villa Literno. Cospicue le somme di denaro destinate ad ogni comune. I finanziamenti oscillano dai 787. 957,33 euro per il Comune di Caianello, ai 300. 000,00 euro destinati ad Arienzo, dai 1.986.073,91 euro del Comune di Trentola Ducenta ai 2.850.000,00 euro al comune di Rocca d’Evandro. Cesa potrà utilizzare un finanziamento di 2.116.727, 00 €, San Marcellino di 1.391.322,84 €, Cellole di 925.000,00 €, Cervino di 2.430.000,00 €, Santa Maria a Vico di 2.899.343,06 € e San Felice a Cancello di 3.000.000,00 €. A Castel Volturno andranno 2.265.974,64 €, a Santa Maria a Vico 2.998.710,00 €, a Sparanise 691.375,61 €, a San Prisco 1.010.373,14 €, a Pietramelara 1.083.275,25 €. Per Villa Literno sono stati stanziati 850.000,00 €, a Galluccio andranno 750. 000,00 €, e a Recale 976.848, 04 €. Non pervenuta nell’elenco dei comuni beneficiari del finanziamento dell’Alto Casertano, Sessa Aurunca. Forse per mancata partecipazione al bando, per motivata esclusione, per assenza di una “amministrazione” negli ultimi mesi o per negligenza di… qualcuno? Ai cittadini è dato sapere.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

MARZANO APPIO – La Madonna che fermò la peste, celebra il vescovo Cirulli

Tempo di lettura stimato: 2 minuti MARZANO APPIO (di Nicolina Moretta) – Anticamente imperversava la peste e gli abitanti di Campagnola …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.