Ultim'ora

Ailano – Imu, l’amministrazione Lanzone capitola: aliquote aumentate al massimo

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Ailano –  Nella seduta di consiglio comunale dello scorso 27 luglio 2021 è stata certificata la grave situazione finanziaria del Comune di Ailano.  Ad inizio della seduta c’è stato un vivace confronto tra i Consiglieri di minoranza, De Lellis e Cafasso e il sindaco Vincenzo Lanzone sulla situazione generale del comune e sulle tante problematiche presenti sul territorio (problemi dell’acquedotto comunale, tardiva riparazione della Cassa armonica, chiusura del parcheggio di Via  Maestri del lavoro) e sui sempre minori servizi alla cittadinanza (scuolabus fermo e mancato rinnovo della convenzione del ripetitore televisivo), minori servizi che gravano sulle famiglie come il trasporto scolastico, mentre la mancata riparazione del ripetitore ha generato una spesa di circa 300,00€ a famiglia. I consiglieri comunali del gruppo “Rinascita “ hanno chiesto il rinvio del riconoscimento del debito fuori bilancio relativo alle spese delle luminarie natalizie dell’anno 2018,  richiedendo che tale debito fosse riconosciuto in una specifica seduta di consiglio nella quale dovranno essere affrontati tutti i debiti fuori bilancio dell’Ente, in modo tale da avere una visione complessiva e non frammentaria della situazione debitoria. Successivamente l’amministrazione comunale ha presentato la proposta di aumentare all’aliquota massima prevista dalla Legge le aliquote Imu, per far fronte alle difficoltà finanziarie, generate anche dalla normativa del Fondo di anticipazione di liquidità e dell’accantonamento al fondo crediti di dubbia esigibilità. Il capogruppo di minoranza Mario Lanzone nel suo intervento ha dichiarato che “Se dopo neanche 3 mesi, dalla loro approvazione, l’amministrazione comunale presenta una proposta di delibera nella quale le aliquote Imu vengono aumentate alla aliquota massima prevista dalla Legge, è evidente che l’equilibrio nel bilancio di previsione era garantito esclusivamente dalla previsione di una vendita di immobili, il cui ipotetico ricavato doveva finanziare per circa 40000€ le spese correnti. Vendita che ancora non si è manifestata e che difficilmente si manifesterà ed in assenza di queste vendite la situazione finanziaria diventerà ancora più grave. Tra l’altro gli ultimi consuntivi sono stati chiusi con un disavanzo di amministrazione (per la prima volta), insomma una situazione molto delicata nonostante il risparmio del costo del personale, generato dal pensionamento di 3 dipendenti negli ultimi anni.  L’aumento delle aliquote Imu al massimo previsto dalla Legge consentirà maggiore entrate per circa 12000,00€. Aumento che poteva essere evitato semplicemente riducendosi le indennità di carica.”
Nonostante gli appelli della minoranza a non approvare l ‘aumento delle aliquote imu, al 10,6 per mille il consiglio comunale le ha approvate, con solo 6 voti favorevoli, in quanto hanno votato contro  4 consiglieri (i 3 consiglieri di minoranza e il consigliere di maggioranza De Santis) mentre il consigliere di maggioranza Vessella ha abbondonato la seduta prima della votazione. Anche il consigliere di maggioranza Cantelmo, ha approvato l’aumento delle aliquote ma con la riserva di verificarne l’effettiva efficacia. Sono state approvate anche le nuove tariffe della Tari per l’anno 2021 che prevedono un aumento di circa il 4% (il ruolo Tari passerà da 202000,00 a 210000,00) aumento per il solo anno 2021 sarà mascherato dalle riduzioni previste dai Decreti del Ministero dell’Interno per  € 21.840,29 in favore delle utenze non domestiche interessate dalle chiusure obbligatorie o dalle restrizioni  e di  € 26.819,86 in favore delle utenze domestiche in ragione dello stato di bisogno delle famiglie. La situazione finanziaria del Comune di Ailano è molto delicata e servono scelte politiche e non ci si può limitare alla presa d’atto degli adempimenti previsti dalla normativa.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Piedimonte Matese – Palazzo Ducale, la provincia vuole vendere: cercasi studentessa 25enne con 620mila euro

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Piedimonte Matese – L’ente Provincia di Caserta vuole vendere la sua parte di Palazzo Ducale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.