Ultim'ora
Michela Di Fusco

Riardo – Donne ComeNoi, il sogno di Michelina dedicato a Barbara. Ripartono le attività

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Riardo – L’associazione Donne ComeNoi nasce a Capua nel 2016. Nell’ottobre del 2019, grazie alla determinata volontà di Michela Di Fusco e Anna De Nuccio, Donne ComeNoi apre una sede distaccata a Riardo, dedicandola a Barbara Betti, dove da subito si inserisce nel tessuto sociale promuovendo iniziative di prevenzione con visite specialistiche gratuite e partecipando alle iniziative locali per la sensibilizzazione della cura della persona. Purtroppo, lo stop imposto dal lockdown, frena per qualche mese le attività dell’associazione che, però, riprendono puntuali all’inizio del 2021 con la promozione di visite specialistiche di vari campi (nutrzionista, endocrinologo, senologo).
Il sogno di Michela e di tutte coloro che con lei collaboravano era promuovere sempre più visite specialistiche e una sensibilizzazione sempre più attenta alle tematiche della prevenzione tout court intesa non solo come prevenzione oncologica ma anche psicologica collaborando con le associazioni e le professionalità già presenti sul territorio.
Il mese di Marzo 2021 la scomparsa di Michela, sopravvissuta al cancro ma sconfitta dal Covid-19, sembra dare una battuta d’arresto all’associazione. La consapevolezza, però, dell’importanza che l’associazione aveva assunto sul piccolo territorio di Riardo, la volontà di mantenere vivo il sogno di Michela, hanno fatto in modo che si trovasse un nuovo entusiasmo nel continuare.
L’associazione, ha ripreso quasi subito le sue attività: ha continuato a realizzare quanto programmato, ha promosso nuove visite specialistiche e ha intavolato programmazioni con altre associazioni del territorio.
Nel frattempo, la enorme disponibilità della signora Celeste Bonafiglia, ha consentito che ci si potesse appoggiare in una sede molto accogliente e decisamente elegante. Senza nulla chiedere se non per il piacere di contribuire a fare qualcosa di buono per il paese, ha affidato le chiavi di casa sua alle responsabili dell’associazione. Oggi, l’associazione offre, fra le altre cose, uno sportello psicologico gratuito, continua ad adoperarsi per la prevenzione e per la raccolta fondi per la ricerca. In collaborazione con la sede di Capua, ha contribuito all’iniziativa “Il pomodoro buono per te, buono per la ricerca “ promossa dalla fondazione Umberto Veronesi.
Scopo di questa inaugurazione, come si evince dalla lettera di invito, vuole essere innanzitutto quello di intitolare la sede anche a Michela, farla conoscere a molti, cogliere l’occasione per socializzare le prossime iniziative, instaurare rapporti solidi e duraturi con le varie realtà esistenti sul territorio.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sessa Aurunca – Tragedia a Piedimonte, liberata la salma di Antonio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca – L’autorità giudiziaria ha liberato la salma dell’uomo che oggi pomeriggio si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.