Ultim'ora

Caserta – La Casertana fuori dalla serie C, la politica si muove per portare in città un titolo di serie D.

Caserta – Sono passate poche ore dalla notizia che ha scioccato i tifosi della Casertana che è stata esclusa dalla Lega Pro (serie C) per non aver presentato la fidejussione bancaria, così come previsto dal regolamento, e già la politica di Caserta si sta muovendo. L’obiettivo è quello di assicurare alla città almeno la possibilità di disputare un campionato di serie D. Si cerca, in sostanza, una società disposta a raccogliere la difficile eredità lasciata da D’Agostino per ripartire con una programmazione seria e ambiziosa.
Fra le società contattate sembra esserci l’Aversa Calcio e l’Aurora Alto Casertano (fresca di promozione in serie D) guidata dal dinamico presidente Flaviano Montaquila. Anche la Fc Matese potrebbe essere contattata, magari nelle prossime ore, per verificare la disponibilità di giocare per il prossimo anno a Caserta, con i colori della Casertana. Altre società, come il Gladiator di Santa Maria Capua Vetere potrebbe essere interessata. Per ora, chiaramente, si tratta di mere ipotesi. Intanto il presidente della Casertana, Giuseppe d’Agostino di Caianello, ha annunciato di aver presentato ricorso contro l’esclusione. La statistica su casi del genere, tuttavia, lascia pochissime speranze.

Guarda anche

Raviscanina – Il mistero dei cani scomparsi, l’allarme  e la speranza

Raviscanina – E’ avvolta dal mistero la sorte toccata a diversi cani del paese, animali …

un commento

  1. Remo casalotti

    Non so se piangere o ridere Dagostino Giuseppe Zuppo Teano un fallimento totale si motorizza con super car e mi dispiace Dirlo ma fa un gran macello lo coinvolgono nella casertana e subito vuole essere il capo e come i bambini si stancano e si inventino scuse sappiamo tutti che questo casinò e studiato nei minimi dettagli per uscirtene Ma secondo te sei un uomo secondo me non vali niente Vergogna vergogna vergogna sei una nullita