Ultim'ora

Marina di Varcaturo – “Un esoterico amore”: il romanzo sul tema del celibato ecclesiastico

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Marina di Varcaturo – Una platea attenta e qualificata di oltre trecento persone, riunite nella suggestiva cornice del tramonto del Playa Luna Relax Beach, a Marina di Varcaturo, nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid19, ha applaudito l’intrigante esordio letterario di Saverio Ferrara, giovane e brillante imprenditore che, con il suo primo romanzo, “Un esoterico amore”, appena uscito per i tipi della Graus Edizioni, affronta il tema – delicato e attualissimo, quanto dibattuto – del celibato ecclesiastico e della castità nella chiesa cattolica.

Il libro è stato raccontato con molta partecipazione da una “lettrice” molto speciale, l’On. Michela Rostan, vicepresidente della XII commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati. Al suo intervento ha poi fatto seguito una interessante conversazione dell’autore con il prof. Cesare Cilvini, docente e tesoriere dell’Accademia Universitaria degli Studi Giuridici Europei (A.U.G.E) ed un vivace dibattito con il pubblico, coinvolto, al termine della presentazione, anche in un cordiale aperitivo.

Saverio Ferrara, imprenditore di professione e pittore per passione, si è rivelato così, nel corso dell’incontro, anche uomo mistico, cultore della psicologia e delle leggi universali: un “sognatore nell’anima”. Quella stessa anima che lo ha portato a disegnare, a scrivere e a dar vita finalmente al suo primo libro, dopo aver scritto tanto, ma mai pubblicato, poesie e manoscritti di vario genere.

Sinossi del libro:

Massimo, un giovane prete provinciale, fin da bambino mostra un profilo emotivo di spiccata sensibilità alla trascendenza, aperto alla dimensione mistica della vita. Nei momenti di dubbi e incertezze, l’uomo si rivolge ai suoi Maestri, entità metafisiche che lo aiutano a rivisitare la sua idea di Chiesa, lontana da ogni forma di ipocrisia. Per questo, l’uomo si ritrova ad essere inquisito da una commissione di cardinali che lo accusa di aver peccato, ma lui si difende di fronte alle idee tribali che la Chiesa afferma. Tra tutte, una figura in particolare si rivelerà singolare e determinante per il dispiegarsi degli eventi: l’Esorcista, il cardinale Gabriele, che, proprio come il protagonista, possiede facoltà empatiche e sensoriali sovrasviluppate. Uomo ammaliante, poeta, pittore, musicista, praticante di arti marziali, Massimo è una calamita per molti, e un maliardo per le donne, stregate di fronte alla sua sconfinata conoscenza e all’energia che sprigiona. Alcune donne, in particolare, fungeranno da specchio delle fragilità umane di Massimo: Mary, una conoscenza di vecchia data, Simona, la ragazza del terzo occhio, e la sua musa ispiratrice, colei per cui avrebbe sfidato chiunque, la Beatrice dantesca, che porta il nome di Sofia.

Attraverso la storia del protagonista ‒ tra un sogno dantesco e un dissidio interiore alla Petrarca ‒ Saverio Ferrara racconta la sua idea di Amore, stigmatizzando le dinamiche di una società spesso ossequiosa dell’apparenza e della forma.

 

 

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta / Aosta – Evasione fiscale per 16milioni di euro, nei guai tre imprenditori casertani

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto CASERTA / AOSTA – Nell’ambito di un’indagine di polizia economico-finanziaria coordinata dalla locale Procura della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.