Ultim'ora

Sparanise – Appalto truccato, lo sciopero blocca il processo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Sparanise – Lo sciopero della camera penale di Santa Maria Capua Vetere ha bloccato l’udienza del  processo per un presunto appalto truccato assegnato dal comune di Sparanise. Si tornerà in aula fra circa un mese. Il processo è a carico di tre persone: l’imprenditrice Stefania Ranucci, della Diemme Costruzioni, e di due dirigenti comunali, Angelo Manica ed Antonio Cerullo, accusati a vario titolo di falso (l’imprenditrice) ed abuso d’ufficio (i dirigenti) per la vicenda della realizzazione del tratto del sistema fognario di via Capodimonte a Sparanise. Ieri mattina, sul banco dei testimoni proprio Merola, costituitosi parte civile in surroga al Comune con l’avvocato Salvatore Piccolo. Il consigliere ha spiegato di aver appreso dall’Albo pretorio dell’affidamento dei lavori alla Diemme. Un affidamento diretto essendo l’importo dei lavori sotto soglia. A quel punto Merola avrebbe chiesto gli atti, verificando alcune anomalie, tra cui il fatto che il Durc – di cui era stato certificato il possesso da parte della ditta – fosse arrivato in ritardo, circostanza che avrebbe costituito un motivo ostativo nell’affidamento. Di qui la denuncia ai carabinieri. La successiva verifica presso l’Inps, infatti, sarebbe emersa una situazione debitoria da parte dell’azienda relativa agli obblighi previdenziali e quindi il Durc, presentato in ritardo, sarebbe stato anche falso.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sessa Aurunca – Tragedia a Piedimonte, liberata la salma di Antonio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca – L’autorità giudiziaria ha liberato la salma dell’uomo che oggi pomeriggio si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.