Ultim'ora

Sessa Aurunca – Paziente con un aneurisma salvato al “San Rocco”. Recuperata una situazione disperata.

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Sessa Aurunca – Operato d’urgenza per una lesione dell’arteria femorale. Nella mattinata di ieri si è presentato al PS trasportato dal 118 un paziente per una lesione dell’arteria femorale con conseguente pseudo aneurisma, grazie alla rapidità dell’azione dei medici del 118 e alla professionalità dei chirurghi vascolari, sopravvive all’intervento che, date le condizioni di arrivo e l’enorme quantità di sangue persa sembrava un caso disperato.

Nella serata di ieri si è presentato al PS dell’ospedale di Sessa Aurunca un paziente a cui, in altra struttura sanitaria era stato diagnosticato uno pseudo-aneurisma in conseguenza di una lesione femorale, in un momento successivo all’esame, come spesso accade con conseguenze nefaste l’aneurisma si è rotto provocando una copiosa e disastrosa emorragia che ha fatto rapidamente precipitare i parametri vitali del paziente. All’arrivo al Pronto soccorso i valori di emoglobina e pressione arteriosa lasciavano presagire di li a breve la peggiore delle conseguenze, la macchina organizzativa ospedaliera, seguendo i protocolli e le direttive stabilite ha attivato le procedure per la preparazione di una sala operatoria e la convocazione di tutta l’equipe necessaria, anestesista, infermieri e i due chirurghi della UOC di chirurgia generale diretta dal dr A. Sarno, il Dott. Bosso ed il Dott. Attanasio che in tempi brevissimi erano pronti ad eseguire un delicatissimo intervento di riparazione dell’arteria femorale con un quadro clinico che vedeva valori di emoglobina a dir poco preoccupanti ma la professionalità dei due chirurghi e di tutta la squadra in sala operatoria hanno permesso quello che qualcuno definirebbe miracolo, mentre altri risultato eccellente dovuto a bravura e preparazione.

Attualmente il paziente è in reparto e le sue condizioni sono ottime, certo ha subito un intervento lungo e complicato ma nonostante tutto la sua vita non è più in pericolo e il suo stato di salute globale fa pensare ad una piena ripresa.

Un grazie ai medici e a tutto il personale è dovuto, noi cittadini siamo sempre pronti a criticare quello che non va ma allo stesso modo dobbiamo avere l’onestà di lodare quello che è fatto bene. “Chi salva una vita salva il mondo intero” ed in questo difficile periodo di pandemia non si può che essere gradi a tutto il corpo sanitario.

Guarda anche

Pratella – Coronavirus, titolare contagiato: bar chiuso

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Pratella – Con un annuncio affidato ai social il titolare di un bar del paese …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.