Ultim'ora

Pietramelara – Villa Giovanni Sorbo riqualificata, c’è anche nuovo parcheggio

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Pietramelara – Alla presenza dei parroci Don Pasquale De Robbio e Don Giosue’ Zannini, che hanno impartito la solenne benedizione, il Sindaco e l’amministrazione hanno aperto al pubblico la nuova area di sosta retrostante il Palazzo Municipale ricavata a seguito del recupero e della riqualificazione della villa Comunale “Giovanni Sorbo”. L’opera, strategica e funzionale sia dal punto di vista logistico che sociale, rientra nel piano urbano delle aree di parcheggio ed è   stata realizzata allo scopo di dare un ulteriore contributo per affrontare e risolvere la congestione del traffico del centro e quello che, nelle ore di entrata e uscita dei bambini, si verifica presso il “campus scolastico” di Viale Europa.  La realizzazione di un’area di sosta pubblica collegata anche alle scuole vuole essere un elemento strategico di servizio per tutta l’area urbana centrale. L’opera, unitamente ad altre di prossima realizzazione nei pressi della chiesa della SS. Annunziata, guarda all’obiettivo di alleggerire le pressioni veicolari e decongestionare il centro e l’area scolastica cercando di favorire la sosta specie nelle ore di punta.  In questa emozionante cornice il Comandante della Polizia Municipale capitano Giuseppe Izzo ha voluto presentare al pubblico la nuova vettura di servizio della P.M. assegnata al nostro Comune quale ente vurtuoso ed esemplare nella condotta e nella promozione della legalità. Il veicolo è stato ottenuto a seguito di positiva istruttoria avviata presso l’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Per questo motivo Pietramelara rientra in uno elenco nazionale di comuni modello che hanno ottenuto un bene confiscato alla camorra da utilizzare per scopi di pubblico interesse. Momenti intensi dal profondo significato condivisi con i parroci e vissuti insieme al coordinatore Franco Fochetti  ed ai volontari del Nucleo Comunale di Protezione Civile, nonché dei rappresentanti del Comitato Alto Casertano – Matesino della Croce Rossa Italiana. Quella vissuta oggi risulterà sicuramente una pagina importante per la storia della nostra comunità e per il progresso civico e sociale di tutta la collettività.

Guarda anche

Sessa Aurunca – Spaccio di droga: arrestato 41enne, è vicino al clan Muzzoni

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca – Nel corso della notte, in Sessa Aurunca (Ce), i carabinieri dell’aliquota operativa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.