Ultim'ora

Alvignano – Scontro sulla statale, Oreste lotta contro la morte

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

alvignano. Alvignano, la piccola cittadina dell’alto casertano è ancora sotto shock per il drammatico incidente stradale avvenuto nella notte tra domenica a lunedì nel corso del quale ha perso la vita il 22enne Antonio Vitelli un giovane studente in Giurisprudenza. Insieme a lui come viaggiavano anche altri quattro amici tutti in un’età compresa tra i 19 e i 22 anni. Tre di loro hanno riportato solo contusioni ma un altro, Oreste Giannetti è in gravi condizioni all’ospedale di Benevento. Il terribile sinistro è avvenuto lungo la strada provinciale Piedimonte – Alife, all’altezza dell’area di servizio “Tamoil”, intorno all’una. I cinque ragazzi avevano appena lasciato un locale di Piedimonte per tornare a casa. L’auto, una Skoda, sulla quale viaggiavano è uscita fuori strada finendo poi violentemente con la parte posteriore contro un palo. Il conducente Iacopo Ianniello riferisce che un cane gli abbia tagliato improvvisamente la strada. In paese non si parla d’altro ma quasi in silenzio, un silenzio composto attraverso il quale si comprende tutto il dolore, lo sgomento ed il rispetto per le famiglie per quanto è avvenuto. Ora si spera e si prega per l’altro giovanissimo Oreste Giannetti, 19 anni, ricoverato a Benevento. Cinque famiglie che hanno vissuto momenti drammatici l’altra notte quando la notizia ha fatto il rapido giro. Cinque famiglie provate dal dolore per quel ragazzo, Antonio Vitelli che è andato via troppo presto. Una ragazzo straordinario, riferiscono gli amici, cosi come gli altri. Non è possibile che sia potuto accadere tutto cosi in fretta, cosi improvviso e pensare in pochi attimi che Antonio non faccia piu’ parte di quel gruppo di amici: Daniele, Giovanni, Ivan, Antonio e Giuseppe che insieme sognavano la vita: lo studio, l’amore, il lavoro, la famiglia, gli ingredienti necessari per realizzare i loro sogni che tanti giovani rincorrono. Sfiancante il dolore dei genitori di Antonio, la madre è distrutta come il papà e il fratello 14enne Giuseppe che era l’ombra di Antonio. Ovunque era Antonio li era Giuseppe. Una pagina di cronaca dunque bagnata maledettamente dal sangue che la cittadina, già provata in altre occasione, vuole cancellare in fretta, si fa per dire, per guardare il futuro con piu’ ottimismo. Non si conosce ancora la data del funerale del giovane che potrebbe avvenire anche nella giornata di oggi.
Lorenzo Applauso

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta / Santa Maria Capua Vetere / Capua – Gestivano piazza di spaccio, blitz della Polizia: arresti e denunce

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Caserta / Santa Maria Capua Vetere / Capua –  Nella giornata odierna, personale della Polizia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.