Ultim'ora
FOTO DI REPERTORIO

San Felice a Cancello – Non può sostenere l’aumento dell’affitto: scoppia la rissa. Momenti di tensione in via Polvica

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

San Felice a Cancello – Nel tardo pomeriggio di ieri è scoppiata una rissa nella frazione Cancello Scalo, precisamente in via Polvica, per la quale è stato necessario l’intervento del 118 e di due pattuglie dei carabinieri di Maddaloni.
Il tutto si è verificato in un’agenzia di pratiche auto e noleggio gestita da una signora rumena poco più che 35enne, residente a Santa Maria a Vico e madre di 3 figli piccoli. Ieri il proprietario, non del posto, si è presentato con altre due amici. La donna ha raccontato di non essere morosa ma bensì di aver ricevuto una richiesta di aumento dell’affitto corrispondente alla metà di quanto già paga. Così, la donna gli ha detto che non poteva sostenere tale spesa e che aveva un contratto già registrato per quella cifra. C’è stata una discussione, nella quale gli incursori hanno tirato dentro anche il compagno della donna, presente all’interno dell’agenzia per riparare il faro di una vettura. Da qui si sono scaldati gli animi ed il proprietario, coi due amici, si sono avventati contro il compagno della donna, un 56enne, colpendolo con un martello (preso dall’officina) colpendolo all’occhio. Il 56enne non ha reagito e ha solo chiesto al proprietario di attendere l’arrivo dei carabinieri, tendendolo fermo, mentre uno dei suoi accompagnatori si dileguava. Sul posto è poi arrivata anche l’ambulanza. I carabinieri della compagnia di Maddaloni hanno identificato tutti. Il 56enne, ferito all’occhio e vicino all’orecchio, è stato portato in ospedale a Caserta per degli accertamenti.
Si andrà per querela di parte, la donna potrebbe denunciare l’incursione subita, pare sia stata anche minacciata.
La vicenda è durata diversi minuti e, a parte un cliente di questa agenzia, nessun altro è intervenuto a cercare di mettere pace, nonostante il luogo in questione si trovi in una zona di passaggio.

Guarda anche

Vairano Patenora – Rifiuti sepolti e tumori, ecco tutti i veleni nell’ex discarica comunale

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Vairano Patenora – Il Ministero ha certificato l’inquinamento e la presenza di sostanze tossiche e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.