Ultim'ora

Piedimonte Matese – Stadio Ferrante, conclusa l’indagine commissariale: utilizzato “senza titoli”.

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Piedimonte Matese – Chi utilizza lo stadio Ferrante, lo sta facendo senza i titoli giusti, senza le necessarie convenzioni, senza pagare alcuna spesa; costi che, quindi, ricadono sull’intera comunità. Lo stadio comunale del capoluogo matesino è occupato e utilizzato senza alcun titolo. Potrebbe essere riassunto così il risultato dell’indagine ordinata dal Commissario Prefettizio ed eseguita dagli agenti della polizia municipale, guidati dal comandante Labriola. Le società che ogni giorno si allenano e   utilizzano quella struttura, lo stanno facendo senza i necessari permessi. La Fc Matese, in particolare, avrebbe mostrato agli investigatori un documento – con la firma dell’allora vice sindaco Ivan Filetti, che rappresenta il solo nulla osta per la disponibilità al campo di gioco; un documento utile per la Lega. La stessa società non avrebbe esibito altra documentazione, né pagamenti per i consumi. Stessa cosa per le altre società che ruotano sempre intorno al calcio, come, ad esempio, la scuola calcio. La relazione degli agenti municipali è arrivata, nei giorni scorsi, sul tavolo della segretaria comunale e del commissario prefettizio. A questo punto i cittadini, almeno quelli svegli, si chiedono: Cosà farà, ora, il Commissario?  Permetterà ancora la gestione del Ferrante senza i necessari titoli, come avvenuto finora? Imporrà il pagamento dei consumi, anche arretrati, (gas, acqua, corrente elettrica)?

Leggi anche:

Piedimonte Matese – Stadio Ferrante: alcuni si divertono, le spese pagate dalla comunità

Piedimonte Matese – Stadio Ferrante, dubbi sulla gestione. Il commissario avvia inchiesta interna per fare chiarezza

 

Guarda anche

Alife / Pietravairano – Donna travolse e uccise un bimbo: morta due anni dopo, nello stesso giorno della tragedia

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Alife / Pietravairano – Il fato ha voluto che morisse esattamente nello stesso giorno in …

6 commenti

  1. Uns società che ha portato la serie D a Piedimonte merita ALMENO di utilizzare lo stadio a titolo gratuito.

  2. La filosofia del patron: tutto a gratis continua.

  3. Variano ultras

    Civico, a titolo gratuito non si cantano messe
    . Già i giocatori della matese sottostanno a delle “regole” imposte; PAGHI UNO PRENDI DUE. Tipo: un allenatore portieri ? Allora si accetta anche il nipote in rosa. Un fisioterapista? Allora anche il figlio con altre mansioni. Un under sempre titolare? Allora nessun rimborso spese pena l’eliminazione dalla squadra e terra bruciata in altri campi.
    Questa è la filosofia del patron/padrone risaputa da TUTTI

  4. Sarà per questo motivo che avrà scelto la fusione con i tre pini?
    Piedimonte, terra di stranieri

  5. Vairano ultras, che dice a titolo gratuito non si cantano messe. Io gli rispondo: dipende dai preti.
    Se ci sono giocatori che pur di giocare lo fanno gratis sono fatti loro. Io non entro nel merito della gestione economica della società. So soltanto che grazie ad essa io vedo la serie D a Piedimonte ovvero nell’intero alto casertano.
    Fare la serie D comunque costa ed è ingeneroso e pretestuoso pretendere TUTTO da chi l’ha realizzata.
    Un cantante che si vuol far conoscere o che è sulla strada del tramonto in TV ci va gratis… se ha la fortuna di essere chiamato.

  6. E cert mo u facim pur sindac vist ca jucamm in serie D
    Preside’ cacc i sord

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.