Ultim'ora
Luigi Rega, presidente Fc Matese

Piedimonte Matese – Calcio, sputi contro la panchina del Notaresco: 1.500 euro di multa alla Fc Matese

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Piedimonte Matese – Sputano ripetutamente contro giocatori e tecnici del Notaresco seduti in panchina. Un comportamento che, ormai, non si vede più nemmeno sui polverosi campi di terza categoria. E’ avvenuto, invece, su un campo dei serie D. Quello della Fc Matese, esattamente.
Il gravissimo episodio è avvenuto domenica scorsa sul campo dello stadio Ferrante di Piedimonte Matese. Un episodio grave dal punto di vista sportivo, ma ancor più perché viola le più elementari norme attuate per contenere la diffusione del Coronavirus. Sputare, infatti, favorisce la diffusione del virus.
“Ammenda di Euro 1.500,00 e diffida FOOTBALL CLUB MATESE Per avere, propri sostenitori in numero di 15, posizionati su un muro dietro le panchine, dopo essersi arrampicati, rivolto, nel corso del secondo tempo, espressioni irriguardose all’indirizzo della squadra avversaria. Nella circostanza, inoltre, lanciavano 4/5 sputi verso i componenti la panchina avversaria costringendo gli stessi a dover abbandonare l’area tecnica per circa 40 secondi. Sanzione così determinata in ragione della manifesta offensività della condotta in violazione alle misure di contenimento della pandemia da Covid19”.
Questo è scritto nel comunicato del giudice disciplinare della Lega Nazionale Dilettanti con cui sanziona la società gestita dal presidente Luigi Rega per quanto accaduto domenica scorsa durante la gara fra la formazione di Rega e il Notaresco. Partita finita sul campo 1 a 1. Con gli sputi, invece, la Fc Matese, ha “vinto”, nettamente. Ironia a parte, un brutto episodio.

Guarda anche

Marcianise / Caserta – Movida violenta, 5 giovani condannati: 6 anni “fuori dai locali”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Marcianise / Caserta – Il Questore della Provincia di Caserta  ha emesso cinque provvedimenti di …

2 commenti

  1. Questa gente dovrebbe stare allo zoo insieme alle scimmie , non negli stadi dove in teoria , ci dovrebbero stare anche le famiglie con bambini, che appunto evitano di andarci visto i soggetti che ci si trovano. Gentaglia…

  2. Quella gente è sui muri dal primo giorno che è iniziato il campionato. Si conoscono i nomi, le facce . Sono amici o parenti di calciatori del Matese ‘ invitati’ da loro a fare il tifo. Dal primo giorno si poteva optare per un servizio d’ordine privato da parte della società, ma abbiamo già sentito che il patrono ha il braccino corto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.