Ultim'ora

Riardo – Impianto rifiuti intercomunale, Fusco: abbiamo lavorato nell’interesse della comunità

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Riardo – In merito alla vicenda relativa alla realizzazione, nel comune di Riardo, di una discarica intercomunale, il primo cittadino di Riardo, Armando Fusco ha inteso precisare:
In via preliminare si ricorda che una precedente Amministrazione comunale deliberò di realizzare in loc. Fontana di Monte una discarica comunale prevendo una spesa di circa 150 mila Euro e durante la gestione Commissariale (2017/2018) venne indetta la procedura di gara per l’affidamento dei lavori. Con l’insediamento di questa Amministrazione comunale è stata revocata la procedura di gara sia perché mai completata e sia perché realizzare la discarica in loc. Fontana di Monte era una scelta illogica ed innaturale.
Lo scorso periodo estivo è stata esaminata la bozza del piano d’Ambito per la gestione dei rifiuti di Caserta e l’EDA richiese ai Comuni di manifestare interesse per localizzare i centri intercomunali dei rifiuti.
Con nota prot. nr. 4580/2020 il Sindaco candidò Riardo quale territorio interessato alla realizzazione di un centro intercomunale per lo stoccaggio della frazione secca dei rifiuti (carta, cartone, vetro, ecc). Veniva esclusa tassativamente la possibilità di conferire la frazione umida dei rifiuti.
L’Amministrazione comunale con delibera nr. 97/2020 approvò uno studio di fattibilità per realizzare il centro di raccolta intercomunale sulla particella 5041, foglio 10, già espropriata per la realizzazione dell’impianto di depurazione. Quindi il centro di conferimento rifiuti poteva sorgere lì dove sorgerà il depuratore. Area perfettamente compatibile per tale opera pubblica!  Il quadro economico dell’opera pubblica prevedeva lavori per € 161.316,41 e somme a disposizione per € 63.752,32. Spesa a totale carico dell’Ente d’Ambito
L’iniziativa è stata resa pubblica sia attraverso l’Albo Pretorio dell’Ente, sia attraverso specifiche informative sulla pagina Facebook del Comune e sia attraverso le interviste rilasciate dal Sindaco e pubblicate sui social.
Oggi l’EDA ha finanziato l’opera pubblica che è perfettamente compatibile con l’ambiente, non costa nulla al Comune e porterà indubbi vantaggi alla Comunità con una diminuzione dei costi del servizio raccolta e smaltimento rifiuti e la riduzione della tassa per i contribuenti. Inoltre i 150 mila € che la precedente Amministrazione aveva deciso di impegnare per realizzare l’isola ecologica verranno impegnati per altri necessari lavori pubblici”.

 

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Piedimonte Matese – Centro vaccinazione, caos allo stato pure. Non si rispettano nemmeno le norme anti covid19

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Piedimonte Matese – Sono giorni, ormai, che i cittadini e gli utenti segnalano pesanti disagi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.