Ultim'ora

Pignataro Maggiore – Municipalizzata, Vitiello scrive ai cittadini

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

pignataro maggiore. “La cittadinanza ha fatto una scelta diversi anni fa, con la nascita della società Pignataro Patrimonio, a totale partecipazione pubblica. E’ stato uno dei pochi esempi Campani che ha dimostrato,e dimostra, che questa volontà della maggioranza della popolazione di tutelare il ruolo pubblico nella gestione dei servizi è concretizzabile. Quando il Sindaco Magliocca e la sua giunta, nel 2007, dopo aver preso conoscenza del modello di raccolta e di trattamento dei rifiuti differenziati che avevo sviluppato a Viareggio, mi chiesero di replicare anche a Pignataro Maggiore una soluzione simile, accettai con molto entusiasmo tale richiesta. Ciò perchè, pur vivendo da oltre 30 anni a Viareggio, venivo sollecitato dalle mie origini campane a provare a fare qualcosa per risolvere questa annosa problematica relativa alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti. Ero ben consapevole che su tale attività si intrecciavano, e si intrecciano, interessi imprenditoriali ed economici spesso connessi alla presenza camorristica; sapevo anche che puntare su una società pubblica che fosse efficiente e non condizionata da clientelismi, interessi privati, pressioni esterne fosse una scommessa difficile. Non tocca a me giudicare i risultati di questi 3 anni e più di gestione; posso solo dire che una società nata senza risorse e senza patrimonio oggi rappresenta una realtà consolidata, capace di svolgere anche servizi di particolare impegno e complessità con risultati oggettivi ed incontestabili. In ciò mi hanno aiutato gli amministratori di Pignataro Maggiore, sempre pronti a sostenere la società nei momenti difficili, e i due validi collaboratori, Mario Di Cosmo e Pietro Ricciardi, che ho avuto la fortuna e l’onore di avere al mio fianco. Pignataro Patrimonio ha dimostrato che è possibile sottrarre agli interessi privati, spesso illegali, le attività di gestione dei servizi pubblici; ciò evidentemente ha creato fastidio, e preoccupazione, in tutti coloro che questi interessi difendono o sono chiamati a tutelare. Ciò è dimostrato anche dai continui attacchi che in questi anni ho dovuto subire, sia personalmente che come amministratore della società. Le nostre dimissioni sono frutto del rispetto delle regole democratiche e dei ruoli istituzionali”. E’ l’ex presidente della Pignataro Patrimonio, Giuseppe Vitiello, che scrive ai cittadini pignataresi dopo aver rassegnato le dimissioni. cs

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Castel Volturno – Municipio, il Sindaco Petrella si dimette: “Non ci sono le condizioni”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Castel Volturno – Il sindaco di Castel Volturno, Luigi Petrella, ha annunciato di lasciare la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.