Ultim'ora

Sessa Aurunca – Amministrative, Di Iorio pronto con un governo alla Draghi. Brasile lancia l’ultimo grido ad un centrodestra in prognosi riservata prima di scegliere

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Sessa Aurunca – Amministrative, il centrodestra scompare in città e Brasile cerca di salvare il salvabile ma ormai la strada è delineata. Dopo la dichiarazione del coordinatore cittadino di Forza Italia, Enrico Forte, di appoggiare un governo di sanità pubblica messo in campo dall’ex assessore Lorenzo Di Iorio, il centrodestra sessano ha ormai issato bandiera bianca. Il coordinatore di Fratelli d’Italia Farncesco Brasile, che non nasconde la sua vicinanza all’ex vice sindaco Italo Calenzo che da tempo ha sposato il progetto di Di Iorio, ieri  ha dichiarato che tenterà  fino all’ultimo di creare una coalizione di centrodestra. Una dichiarazione che è stata subito utilizzata per cercare di indebolire  Di Iorio ma che invece ha un senso diverso da quello che, strumentalmente, si è voluto far passare. Infatti, Brasile non ha detto altro che “cercherà” fino all’ultimo di trovare una sintesi nel centrodestra. Forse un tentativo per dire tra qualche giorno: “io ci ho provato?” . La strada appare ormai delineata, Lorenzo Di Iorio si presenterà con una coalizione forte e, al momento, con già 6/7 liste pronte. Un governo cittadino alla Draghi con all’interno quasi tutte le forze politiche sessane. L’ex sindaco Luigi Tommasino rimane in silenzio ma di liste pro centrodestra al momento non se ne hanno traccia. Poi vi è il gruppo dell’ex presidente del consiglio comunale Massimo Schiavone che sta cercando di mettere insieme tutto ciò che è rimasto fuori dal gruppo di Di Iorio e con la palla al piede dell’ex sindaco Silvio Sasso che ha una sola possibilità per risuscitare, quella di candidarsi a sindaco. Ma all’interno del gruppo Schiavone vi sono altri papabili candidati alla fascia tricolore, dall’ex vice sindaco Fausto Fusco o in alternativa al fratello Antonio, passando dalla scesa in campo direttamente del giovane Schiavone. Il mondo civico sta provando a creare un’alternativa con l’associazionismo appoggiato anche da Generazione Aurunca. Un appoggio che esclude però il circolo Vassallo degli ex consiglieri comunali Domenico Bevellino e Maria Teresa Sasso. Questi sono stati chiari che cercheranno  di creare il terzo polo ma non possono  allearsi con Generazione Aurunca che ha una matrice leghista.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

IL CASO – Esami di stato, un esercito di privatisti, Gran parte all’Alberghiero. Tanti dubbi

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caserta – Gli esami di stato si avvicinano, il diploma per circa mezzo milione di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.