Ultim'ora
foto di repertorio

Vitulazio – Beni confiscati, la giunta comunale approva la delibera di manifestazione d’interesse per l’acquisizione e l’utilizzo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Vitulazio – La giunta comunale di Vitulazio, presieduta dal sindaco Raffaele Russo, ha approvato la delibera per la manifestazione d’interesse per l’acquisizione e l’utilizzo di beni immobili confiscati ed ubicati nel territorio comunale indirizzata all’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione dei beni Confiscati alla Criminalità Organizzata. “Si tratta di circa cinquanta unità immobiliari tra appartamenti ad uso abitativo, locali commerciali, posti auto e alcuni terreni acquisiti al patrimonio dello Stato dopo un lungo e travagliato iter processuale. La procedura avviata, grazie alla fattiva attività posta in campo dal Presidente del Consiglio comunale, Maria Laura Venoso, che oltre a interfacciarsi con l’Agenzia è stata promotrice dell’iniziativa, consapevole del fatto che i beni sottratti alle organizzazioni criminali, se opportunamente utilizzati, rappresentano una risorsa importante per il territorio.” spiega il sindaco Russo. La scelta operata dall’amministrazione comunale “vuole anche affermare la presenza dello Stato che intende restituire alla collettività beni frutto di azioni illecite, anche al fine di diffondere la cultura della legalità e di contrasto alla criminalità. L’utilizzo dei beni sottratti alla criminalità organizzata per fini sociali ed istituzionali rappresenta in tale prospettiva un messaggio concreto che fa percepire la presenza dello Stato, di uno Stato che si manifesta anche attraverso il Comune, chiamato al riutilizzo dei beni confiscati a favore della collettività”. I beni da acquisire al patrimonio indisponibile del Comune saranno destinati a servizi di carattere sociale, progetti di valorizzazione del territorio e allocazione di uffici, come prevede il Codice Antimafia. I cespiti potranno essere utilizzati anche come casa di accoglienza di anziani, minori a rischio, sportelli di ascolto, sia in via diretta sia tramite associazioni.

Guarda anche

Alife / Pietravairano – Donna travolse e uccise un bimbo: morta due anni dopo, nello stesso giorno della tragedia

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Alife / Pietravairano – Il fato ha voluto che morisse esattamente nello stesso giorno in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.