Ultim'ora

Pietramelara – Associazioni “Amici del Monte Maggiore”, una panchina in castagno lì dove vi era una discarica

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Pietramelara – Una panchina in castagno in località San Nicola, alle pendici del Monte Maggiore, lì dove un tempo insisteva una discarica di rifiuti di ogni genere. Questa l’interessante iniziativa realizzata dai volontari dell’Associazione Amici del Monte Maggiore che questa mattina all’alba si sono ritrovati presso una piazzola adiacente la strada S. Nicola–Sorienze per realizzare il manufatto che oltre a costituire un valido ausilio per consentire riposo e relax ai tanti frequentatori della zona, rappresenta anche un simbolo forte del grande amore per il Monte Maggiore e per l’immane patrimonio naturalistico che esso racchiude. Nello stesso posto, circa due mesi fa, gli stessi volontari con l’ausilio dell’Amministrazione Comunale ripulirono una discarica a cielo aperto e proprio in quell’occasione nacque l’idea di erigere nello stesso posto un simbolo di riflessione quale può essere considerato una panchina realizzata interamente in castagno ossia il legno di questa meravigliosa montagna che da secoli continua ad essere fonte di vita, di lavoro, di storia, di cultura oltre che oasi di beltà naturalistiche uniche e rare che vanno preservate ad ogni costo. L’ideatore della panchina Antonello Musto ha coinvolto nell’iniziativa Vittorio Conte, Ermenegildo Del Monaco, Pietro De Felice e Nicola Montanaro, tutti grandissimi lavoratori della montagna oltre che grandi esperti nella lavorazione del legname. Entusiasta e soddisfatto Antonello Musto ha sottolineato il significato di questa piccola ma importante realizzazione: ”Innanzitutto, consentitemi di ringraziare tutto il gruppo di lavoro che ha materialmente contribuito alla costruzione della panchina. Sono rimasto davvero colpito dalla solerzia e dalla spontaneità con cui hanno raccolto l’invito. Un sentito grazie a tutti gli altri componenti dell’ Associazione che, anche se non presenti per evitare assembramenti, ci hanno incoraggiato a distanza. In ultimo, un sentito e sincero grazie all’amministrazione comunale che ha autorizzato e presenziato questa nostra iniziativa dimostrando di avere veramente a cuore le sorti del nostro immenso patrimonio naturalistico”.

Guarda anche

Letino / Caserta – Coronavirus: tre nuove vittime, una nel cuore del Matese

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Letino / Caserta – L’epidemia torna a destare paura e preoccupazione. Ci sono state, nelle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.