Ultim'ora
foto di repertorio

Vairano Patenora – Coronavirus: 4 nuovi positivi. Colpiti anche due bimbi

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Vairano Patenora – Ci sono anche due bambini fra i nuovi pazienti colpiti dal virus. Quello fornito oggi dall’Asl è un dato importante che deve far riflettere sulle difficoltà nel contrastare l’epidemia. L’autorità sanitaria ha certificato, oggi, nuovi positivi nel territorio del comune vairanese. Esattamente, secondo i dati giornalieri forniti dall’Asl, sono 4 i nuovi paziente colpiti dal virus. Un dato preoccupante non tanto per il relativo valore numerico, bensì perché dimostra la difficoltà a spezzare la catena del contagio. Una situazione, quella legata all’emergenza sanitaria dettata dalla pandemia Covid19, che resta pesante in tutta la provincia di Caserta. Anche oggi, secondo l’Asl i contagi sono in aumento, 314 positivi in 24 ore e 3 vittime nel casertano. Resta quindi alto il numero dei positivi in provincia di Caserta. L’Asl ha certificato 314 nuovi casi di coronavirus su 3191 tamponi processati. Il tasso di incidenza è del 9,84% (ieri 12,85). Tre le vittime registrate nell’ultimo bollettino. Si tratta di pazienti che erano residenti a Castel Volturno, Cesa e San Felice a Cancello. I guariti sono 274 che portano la conta delle persone attualmente monitorate dall’Asl perché positive al coronavirus a 7274 (37 in più del giorno precedente).

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Roccaromana / Riardo – Militare colto da malore, è grave: due comunità pregano per lui

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Roccaromana / Riardo – Un militare, poco più che 40enne, è stato colto, alcuni gironi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.