Ultim'ora

Roccamonfina – Valorizzazione del patrimonio turistico e culturale, i secolari sentieri del vulcano ripresi e puliti.

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Roccamonfina –  “Liberati da sterpaglie, fango, rifiuti, da cui erano sommersi da anni. Recuperate le meravigliose pietre vulcaniche. A breve sarà completata la mappatura con una caratteristica segnaletica in legno.  Percorsi divini che, attraversando una natura incantevole, si inerpicano sul vulcano, raggiungendo i vari borghi. Entreranno a far parte dei percorsi naturalistici più belli e turisticamente attrattivi della Campania. Stiamo lavorando a ritmo serrato su più fronti, con tante opere. Sarà una Roccamonfina stupenda, da togliere il fiato, quella che troverete alla fine di questa guerra pandemica. È la mia, la nostra promessa!
Un immenso grazie al caro Consigliere comunale delegato alla Comunità Montana Franco Camuso, al Presidente del Parco Verrengia, ai grandi Capisquadra Petteruti e De Biasio e a tutti gli instancabili operatori della Comunità Montana, al Consigliere delegato al Parco Regionale Valerio Buco, siete la mia forza. Un saluto da Roccamonfina, nuova area naturale protetta, cuore del parco naturale, tutto da vivere”.
Sono parole del sindaco Carlo Montefusco con cui ha voluto rimarcare l’importanza del progetto attuato, teso alla valorizzazione del territorio e all’incentivazione del turismo.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Alife / Piedimonte Matese – Poliziotto aggredito e picchiato, due fratelli sotto processo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Alife / Piedimonte Matese – Nulla di fatto, il processo è fermo. Un testimone chiave …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.