Ultim'ora

Piedimonte Matese – Calcio serie D, Fc Matese contro Real Giulianova (2 – 2) La cronaca minuto per minuto

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Piedimonte Matese – Al Ferrante, oggi, c’è il Real Giulianova. Squadra in riprese ma sicuramente non superiore alla Fc Matese,  padroni di casa. Una partita che non dovrebbe rappresentare, per gli uomini di mister Urbano, un ostacolo difficile, considerata anche la differente posizione di classifica. La gara di oggi è un recupero di una gara non disputata, nei mesi scorsi, per Covid.

Al Primo minuto Abreu si esibisce in una bella rovesciqta che si trasforma in un  cross sul quale Ricci arriva con un attimo di ritardo.

Al minuto 4 il Matese passa in vantaggio con Galesio abile a sfruttare, di testa un angolo, calciato da Barone. E’ stata una partenza decisa quella del Matese che schiaccia gli ospiti nella propria area

Al 13esimo è Abreu a sciupare il raddoppio. Ottima la sua azione in contropiede, riesce ad arrivare praticamente solo davanti a Mora. Il suo tiro è debolissimo e centrale, il portiere del Real Giulianova non ha difficoltà a bloccare

Al 15esimo sono gli ospiti a rendersi pericolosi  con Paudice che raccoglie un cross di Barlafante. Il colpo di testa del centravanti sfiora l’incrocio dei pali.

Al 24esimo gran goal del Real Giulianova che pareggia. Il colpo di testa di Barlafante non lascia scampo a Palombo inutilmente proteso in tuffo. Ottimo il cross di Di Cerchio che quasi dalla bandierina serve il compagno che insacca. La rete galvanizza gli ospiti che ora attaccano ripetutamente.

Sono gli uomini di mister Bitetto a fare la gara ora. I locali sembrano aver accusato il colpo e escono con  difficoltà dalla loro metà campo.

Al 34esimo  il Real Giulianova protesta per un mancato rigore per il contatto fra Palombo e Barlafante. Il contatto appare netto ma prima l’estremo difensore tocca la palla e la mette in angolo. Un episodio che evidenza la difficoltà dei padroni di casa in questo momento della gara.

Al 36esimo raddoppio di Galesio. Ottimo il cross di Iannetta che pennella un servizio perfetto per l’attaccante argentino che gela Mora. Gli uomini di Urbano vengono fuori da un momento difficile.

Al 37esimo pareggio del Real Giulianova. E’ abilissimo Barlafante ad approfittare di un retropassaggio corto di Cassese verso Palombo, ruba palla e la mette in rete.

Il primo tempo finisce con l’ammonizione per proteste di Galesio. Il nervosismo dei padroni di casa è evidente, in questi minuti finali. Si sentono grida provenienti dagli spogliatoi. Non possiamo vedere cosa è accaduto all’interno, di certo gli uomini di mister Urbano stanno soffrendo oltremodo il Real Giulianova che è riuscito in questa prima frazione a perforare per due volte la  difesa della Fc Matese, oggi apparsa più fragile.

Al quarto minuto della ripresa infortunio per Caso costretto a lasciare il campo. AL suo posto entra Galli. Una perdita importante per gli uomini di Bitetto.

Al settimo della ripresa fallo di Cassese su De Cerchio. Ammonizione per il difensore matesino e calcio di punizione da buona posizione che  Palombo blocca con facilità

Al 16esimo mister Urbano effettua un doppio cambio: mette in campo Di Lullo per Ricci e Felici per Riccio.

Al 19esimo il Matese sciupa una buona occasione con tiro di Abreu rimpallato a centro area da un suo stesso compagno. Ora i padroni di casa sono più incisivi e sembrano aver preso in mano il pallino del gioco. Probabilmente i due innesti fatti da Urbano stanno producendo i frutti sperati.

Al 22esimo Abreu spreca ancora, ben servito da Felici, solo sul dischetto del rigore, riesce a mandare la palla di alcuni metri fuori.

Al 31esimo ottima occasione per il Real Giulianova con un buon tiro dal vertice dell’area di Antonelli che impegna severamente Palombo, bravo a bloccare in tuffo.

Al 34 nuovo cambio, doppio, deciso da mister Urbano. In campo entrano Masotta e Langellotti che rilevano Abreu e Iannetta. Il Real Giulianovo entra Cesario per sostituire Barlafante, autore della doppietta per gli ospiti; entra anche Modic per Ferrini

Al 38esimo la Fc Matese resta in 10. Altro fallo, inutile, di Di Lullo che riceve la seconda ammonizione e quindi viene espulso dall’arbitro. Inevitabile l’ammonizione considerato il fallo plateale di Di Lullo che ha così bloccato una ripartenza del Real Giulianova

Al 43esimo mister Bitetto manda in campo Tedone per Antonelli

La partita finisce dopo 5 minuti di recupero con un pareggio che appare sostanzialmente giusto anche se al 48 gli ospiti sciupano il vantaggio con Masetti che si beva la difesa della Fc Matese ma poi calcia centrale favorendo la parta in due tempi di Palombo

 

 

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

SFIDA PER LE COMUNALI – Tora e Piccilli: intervista a Luciano Fatigati (la diretta alle ore 16)

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Tora e Piccilli – Intervista al candidato sindaco Luciano Fatigati. Questo pomeriggio – 23 settembre …

3 commenti

  1. Bruttissimo Matese quello che si è visto oggi in campo. Ancora tanta fatica in casa propria contro un modesto Giulianova, che pure è sottoposto ad un tour de force nel recuperare partite. Come tante altre squadre di questo girone. Gol fatto, e dopo pochi minuti, gol preso!
    Stanchezza in campo e confusione, con un Abreu che si mangia due gol fatti. Un Abreu ben lontano da quello visto alcune partite fa. Altro che “Leone di Madeira”, “Tanque di Argentina”, e “Corazzate Potemkin”: come se avessimo mostri sacri del calcio. Le altre squadre non hanno broccoli in campo ma i vari telecronisti si guardano bene dal fare i tifosi senza freni. Come è brutto sentire quelle parolacce provenire dagli spalti matesini diretti all’arbitro, atteso che dovrebbero essere solo dirigenti presenti in campo.
    Ci conforta ancora la posizione tranquilla in classifica…finché dura.
    Masotta e Langellotti sono entrati troppo in ritardo in campo, trattandosi di giocatori velocissimi ovvero proprio quello che mancava alla squadra matesina.

  2. Complimenti ai soliti 4 sostenitori della matese che continuano ad usare un linguaggio scurrile nei confronti della terna arbitrale. Sarebbe ora di multare questo atteggiamento. Anche se seguirà dopo la solita finta ramanzina del presidente

  3. Ennesima orrenda partita di chi ha deciso di giocare ancora una volta tutti a difesa.
    Ennesima brutta figura da parte della dirigenza che continua a urlare dagli spalti insulti alla squadra ospite e all’arbitro.
    Ennesima ridicola telecronaca che loda e imbroda i suoi giocatori.
    Per fortuna il Covid non permette ai tifosi l’entrata allo stadio perché i seggiolini rimarrebbero tutti liberi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.