Ultim'ora
comune di Caianello

Caianello – Comune, i dodici “peccati” degli amministratori. Un gruppo di cittadini scrive ai politici

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Caianello – E’ singolare il documento che sta circolando proprio in queste ore per le strade di Caianello, casa dopo casa, famiglia dopo famiglia. L’iniziativa è di un gruppo di cittadini che hanno inteso mettere in luce una serie di “peccati”, per l’esattezza dodici, che starebbero “devastando” la comunità. Il documento è indirizzato al sindaco Lamberto di Caprio, agli amministratori, al comando di Polizia Municipale, e per conoscenza all’ex sindaco e agli ex amministratori.

Il documento:
“Siamo un gruppo di cittadini che hanno deciso di segnalare, per il momento, in maniera anonima una serie di anomalie” amministrative. Siamo elettori attivi che hanno notato una serie di storture amministrative ma ci stiamo rendendo conto che c’è un clima di omertà e probabilmente di paura o forse di minaccia.

  • Sono trent’anni che la stessa ditta è incaricata dalle diverse amministrazioni succedutesi, per la manutenzione della pubblica illuminazione, e sistematicamente il paese è al “buio”. Gli avete dato un incarico annuale ordinario e loro continuano a “mettere le telecamere” in subappalto straordinario (tanto l’incarico ordinario c’è!) piuttosto che sistemare i lampioni. È da più di due mesi che ci sono punti luce in varie zone del territorio che non funzionano, da alcuni giorni in località Santa Lucia c’è l’intera linea spenta! Tanto paga Pantalone
  • Vi abbiamo eletto per amministrare politicamente il paese, ma l’ufficio tecnico è diventato “cosa mia”, incarichi diretti ad “amici”, compaesani teanesi, gestione monopolistica dell’U.T. da parte di un amministratore che di tecnico ha solo il titolo, le luminarie natalizie hanno fatto bella mostra presso la casa del responsabile UTC, e qualche “candela” altrove.
  • I nostri eroi “al monumento” li avete completamente dimenticati. Il monumento ai caduti, anni fa era luogo d’incontro della comunità, oggi è diventato un bosco buio e pieno dì erbacce.
  • Vi abbiamo eletto per guidare il paese tutto non certo per pulire ì fossi (consigliere Croce) solo nella zona di competenza elettorale oppure per fare un articolo (consigliere Zanfagna) per una manifestazione che si è svolta in tutta la provincia di Caserta e organizzata dall’ASI, presso i comuni.
  • Leggiamo all’ingresso del Municipio un cartello con la scritta ” entra 1 persona per volta”, con disagi notevoli per la cittadinanza, solo per soddisfare le voglie di qualche impiegato (almeno una persona per ufficio, in orario di apertura pensiamo sarebbe cosa giusta), è l’unico Comune del territorio che ha questo cartello, altrove la situazione è diversa e si risponde anche al telefono.
  • Durante quest’anno di pandemia molte volte avete derogato al vs ruolo di p.u. per manifestazioni politico/sociali (uova pasquali, pandorini natalizi, feste private, ecc)
  • La protezione civile con tutto il rispetto per l’impegno di tanti concittadini volenterosi, è in mano ad uno (tra l’altro residente a Presenzano…eh chissa perché?) che si permette di esternare sui social in modo a dir poco abominevole e pensa di aver lo stesso ruolo del Vigile.
  • Vi siete chiusi nel “palazzo” pigliando il posto dei vostri predecessori (non accampate come scusa la Covid-19, in tutti i circa ottomila comuni italiani si amministra in questo momento).
  • I cittadini vogliono vedervi per strada come avevate promesso in campagna elettorale.
  • E l’ampliamento del cimitero?
  • Avete giustamente accusato i vs predecessori di decidere da soli e adesso pare che decidete in pochi, il fatto di non avere la minoranza non vi autorizza a non coinvolgere il popolo, se non qualche…. grande elettore
  • Ci mancano “Guido, Antonio, Michele, Paolo, Domenico, Umberto, Andrea e tanti altri che ci mettevano la faccia e stavano sempre tra noi.
image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Roccamonfina – Comune, progetto mai realizzato: tecnici vogliono oltre un milione di euro. La sentenza del giudice

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Roccamonfina – Una importante società di progettazione ha trascinato il municipio di Roccamonfina davanti al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.