Ultim'ora

Teano – Camorra e affari, il riesame annulla l’ordinanza contro Ovopiù

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Teano  – I giudici del tribunale del riesame di Napoli hanno ritenuto non sussistenti i reati contestati dall’ufficio di Procura, annullando quindi l’ordinanza emessa a carico della Ovopiù di Gravina Giuseppe srls.
I
giudici partenopei hanno accolto, quindi, la tesi espressa dagli avvocati Michele Di Fraia e Giuseppe Scala, difensori dell’indagato. Qualche settimana fa i carabinieri del R.O.S. e la Polizia penitenziaria del NIC (Nucleo Investigativo Centrale) diedero esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli (Direzione Distrettuale Antimafia), nei confronti di 12 soggetti (7 in carcere, 1 ai domiciliari e 4 misure interdittive), ritenuti responsabili di associazione per delinquere di tipo mafioso, riciclaggio e intestazione fittizia di beni aggravati dal fine di agevolare il clan dei Casalesi (Gruppo Zagaria). Fra le imprese colpite da quella ordinanza “Ovopoiù di Gravina Giuseppe srls”. Oggi il riesame annulla quella ordinanza.

Guarda anche

Sessa Aurunca – Viabilità, sviluppo e sogni mai realizzati: la necessità di ammodernare l’asse per il casello di San Vittore.

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Sessa Aurunca (di Carmine Di Resta) – Si è iniziato di nuovo a parlarne in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.