Ultim'ora

Ventilatore senza pale: come funziona e qual è il migliore

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Il ventilatore senza pale è una versione del classico ventilatore piuttosto recente, che offre una serie di vantaggi, tra cui un ingombro limitato, una struttura più compatta e dal design piacevole, un potere rinfrescante maggiore e talvolta anche una serie di funzioni aggiuntive.

In pratica, un ventilatore senza pale permette di godere di una corrente d’aria costante e modulabile a piacere, con la possibilità di dirigere il getto nella direzione voluta e, nello stesso tempo, di regolare il livello di raffreddamento. In commercio è disponibile una vasta gamma di ventilatori di questo tipo, che permettono di rispondere facilmente alle proprie esigenze.

 

Principali caratteristiche di un ventilatore senza pale

La particolarità di un ventilatore senza pale è quella di raffrescare un ambiente sfruttando un meccanismo d’azione simile a quello di un aspirapolvere: l’aria viene aspirata e reimmessa nell’ambiente grazie all’azione di una turbina elettrica, con una forza più o meno consistente, in base al modello e alle funzionalità tecniche di cui è dotato.

Uno degli aspetti singolari di  un ventilatore senza pale, oltre al design, è la silenziosità, tale da renderlo adatto anche agli ambienti in cui è necessaria una certa tranquillità, quale può essere un ufficio o una camera da letto.

L’assenza di pale permette una distribuzione dell’aria uniforme, ideale per mantenere un clima sempre piacevole e un ottimo livello di comfort abitativo. Proprio in merito alle sue caratteristiche, il ventilatore senza pale svolge un’ottima funzione di purificazione dell’aria, alcuni modelli dispongono anche di un sistema di ionizzazione.

Un vantaggio importante per questi ventilatori è la facilità di pulizia, l’assenza delle pale, che spesso nel corso del tempo tendono a coprirsi di polvere, permette infatti di pulire l’apparecchio semplicemente con un panno umido. Questi apparecchi in genere possono essere gestiti tramite telecomando, così da regolare anche a distanza l’intensità del flusso d’aria e il movimento oscillatorio.

 

Scegliere il ventilatore senza pale migliore

La scelta del ventilatore ideale dipende da una serie di elementi che variano da un ambiente all’altro. Il primo consiglio è quello di non scegliere un modello troppo economico, considerando che, trattandosi di una tecnologia innovativa, il costo di un apparecchio di ottima qualità non può certo essere contenuto.

Un altro elemento importante sono le dimensioni. Un ventilatore deve essere una presenza discreta nella stanza, è quindi importante evitare di acquistare un apparecchio troppo ingombrante, che risulterà inevitabilmente fastidioso. In commercio sono disponibili anche ventilatori da tavolo, dalle dimensioni compatte e dal volume contenuto.

Il design è importante soprattutto se il ventilatore viene collocato in vista, magari in soggiorno o sulla scrivania dell’ufficio, la silenziosità è indispensabile soprattutto se si pensa di lasciare l’apparecchio in funzione per tutta la notte.

Esistono anche modelli molto piccoli, da portare facilmente con sé, alimentati tramite una batteria ricaricabile e comunque in grado di offrire ottime prestazioni. I ventilatori portatili senza pale sono perfetti da mettere nella borsa o nello zaino e da portare in ufficio, in campeggio e durante i lunghi viaggi in auto o in treno.

Guarda anche

Omegle, le video chat diventano più popolari e non solo a causa della quarantena

Tempo di lettura stimato: 4 minuti La video chat anonima Omegle è operativa da Marzo 2009 ma da allora il sito …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.