Ultim'ora

Caserta – ASL: gli indagati rischiano dalla censura al licenziamento senza preavviso

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Caserta – L’indagine dei carabinieri del Nas negli uffici dell’ASL di Caserta, ha “fotografato” un “miscuglio” di interessi privati e personali, dove il paziente ed i soldi pubblici erano solo il mezzo per permettere ai singoli di raggiungere i propri obiettivi. Il direttore generale Ferdinando Russo non ha perso tempo e nelle ore immediatamente successive agli arresti, quando erano emersi i primi dettagli di un’inchiesta da oltre mille pagine di ordinanza, ha firmato le sospensione dei 9 dipendenti raggiunti dalle ordinanze cautelari. E’ stato attivato anche l’iter che porterà tutti gli indagati, dipendenti dell’Asl, a dover confrontarsi con l’Ufficio Provvedimenti Disciplinari; e qui le “sanzioni” possono andare dalla semplice censura al licenziamento senza preavviso.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Attualità: uomini, fatti e opinioni – Stasera parliamo con Lombardi (sindaco di Calvi Risorta) e Martiello (sindaco di Sparanise). Segui la diretta

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Questa sera alle ore 20, andrà in onda la 30esima puntata del programma: “Attualità: uomini, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.