Ultim'ora

Cosa sono e a cosa servono i segnali di trading

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Sono tanti i trader che desiderano provare a guadagnare ogni giorno senza fare troppa fatica, magari con l’aiuto dei software di trading automatico. Un altro supporto prezioso è quello che proviene dai segnali di trading, ma prima di capire di che cosa si tratta conviene mettere in evidenza che non esistono strumenti segreti o trucchi magici che permettano di diventare ricchi senza fatica. I segnali operativi non sono altro che dei suggerimenti, o comunque delle indicazioni su cui si può fare affidamento per investire in questo o quel mercato. i fornitori di tali servizi esaminano i movimenti del mercato per poi trasmettere le informazioni ai clienti.

Il trading diventa più semplice

Diverse piattaforme di contratti per differenza inoltrano i segnali di trading giorno dopo giorno: segnali che sono stati elaborati da professionisti del settore finanziario. Lo scopo è quello di agevolare il lavoro del trader e al tempo stesso automatizzare le operazioni. Ci sono piattaforme che offrono la possibilità di importare i segnali che sono stati ricevuti in batch per mezzo di un formato di condivisione. Nella situazione più normale, una volta letti i messaggi inviati è possibile aprire le posizioni relative nella piattaforma di riferimento.

Come funzionano davvero i segnali di trading

Lo scopo prioritario di un segnale di trading è fare in modo che un utente possa essere supportato nel processo decisionale. Ma quali sono le informazioni che vengono fornite da un signal provider? Esse riguardano la direzione che il mercato è in procinto di assumere, i trend di investimento potenziali e i dati relativi ai mercati migliori della giornata. Come è facile intuire, non c’è nessun obbligo di usare tali informazioni o di operare secondo i consigli forniti: i trader sono liberi di operare nel modo che reputano più opportuno e in completa autonomia. Per esempio, si potrebbe decidere di adottare una strategia mista, basata su alcune delle posizioni suggerite e su altre decise in prima persona. Ogni investitore sceglie di comportarsi come ritiene più opportuno, anche in base al livello di esperienza di cui è in possesso.

Da chi provengono i segnali di trading

Certo è che i segnali di trading non dovrebbero mai essere sottovalutati, visto che vengono messi a punto da specialisti del settore. Esistono società che vengono i segnali, invece di fornirli gratis, e si fanno pagare anche profumatamente: ne hanno tutto il diritto, sia chiaro. Anche se i segnali vengono inoltrati tramite posta elettronica, volendo si possono chiedere informazioni ulteriori al telefono. In linea di massima, comunque, è preferibile accontentarsi dei segnali di trading che vengono messi a disposizione dai broker piuttosto che pagare cifre anche elevate per servizi a pagamento che oltre a essere costosi rischiano di rivelarsi inutili.

Le funzionalità di News Spy

Un altro supporto prezioso per chi si cimenta nel trading è quello che viene messo a disposizione dalla tecnologia avanzata di News Spy: vai al sito se vuoi saperne di più. Questo software si avvale della tecnologia Virtual Private Server per generare segnali di trading affidabili ed eseguirli. Secondo ciò che viene indicato dai creatori di questo strumento, News Spy è in grado di assicurare profitti molto elevati, per di più in un mercato come quello delle monete virtuali che è molto volatile. In ogni caso è sempre bene prestare la massima attenzione per non correre il rischio di affidare i propri soldi a soggetti che adottano condotte poco trasparenti o ancor meno attendibili.

Quando conviene utilizzare i segnali di trading

Ovviamente la durata dei consigli inclusi nei segnali di trading non è illimitata. Nella maggior parte dei casi i suggerimenti sono validi per l’ora seguente al momento in cui sono stati inviati, o al massimo per la mattina. Il mercato del forex, per esempio, è caratterizzato da mutamenti continui e molto rapidi: è questo il motivo per il quale i segnali dovrebbero essere utilizzati in fretta, a meno che non sia indicato altrimenti. Ci sono, poi, dei fornitori che prevedono delle app da scaricare sul telefono o un software grazie a cui il processo può essere automatizzato.

Quali sono i benefici offerti dai segnali di trading

Non è esagerato affermare che i segnali operativi abbiano apportato una piccola rivoluzione nel mondo del trading, modificando le esperienze degli utenti. Anche coloro che hanno poca o nessuna esperienza, per esempio, hanno la possibilità di operare sui mercati. Anzi, in genere i trader più esperti agiscono da soli e non hanno bisogno dei segnali, che invece sono più indicati per gli utenti medi. L’importante è affidarsi a servizi di qualità, tenendo presente che la gestione del trading online è meno semplice di quel che si possa immaginare. Insomma, non bisogna avere l’approccio di chi pensa di non perdere mai; al contrario, è più bravo chi sa come gestire e accettare le perdite.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

DVR (Documento di valutazione dei rischi): cos’è e perché è importante

Tempo di lettura stimato: 2 minuti Un po’ tutti oggi come oggi sanno cos’è il DVR, meglio noto anche come il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.