Ultim'ora

Roccamonfina – “Fermenti in Comune”, il progetto di Prata

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Roccamonfina – Il Comune di Roccamonfina ha deciso di partecipare al progetto “Fermenti in Comune” con lo scopo di attivare sul territorio un’azione forte e mirata di sviluppo, rilancio e innovazione incentrata sui giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni. Le proposte progettuali – sviluppate dall’assessor Giovanna Prata –  sono tese al rilancio del cosiddetto “protagonismo giovanile”. Pertanto, il progetto, in partenariato con il Comune di Cellole e il Comune di Francolise, è stato denominato “La città dei giovani”. L’obiettivo è quello di promuovere il processo formativo e professionale delle risorse umane locali attraverso un concreto processo di digitalizzazione. In caso di approvazione, il progetto presentato andrà ad interessarsi a tre macro aree:
Formazione e cultura: saranno attuati percorsi di alfabetizzazione informatica; percorsi di informatica avanzata ICT; percorsi su sicurezza informatica e cyber bullismo; Tecniche di riciclo e rigenerazione pc.
Inclusione e partecipazione: l’azione di Inclusione e Partecipazione è proiettata alla sperimentazione di un modello innovativo di inclusione sociale e culturale in grado di promuovere il valore di cittadinanza attiva, società partecipata e riduzione delle differenze di genere.
Spazi, ambiente e territorio: i benefici che potranno generarsi dallo sviluppo dell’intervento sul territorio riguardano la diffusione di dispositivi informatici e conseguente riduzione del digital divide tra chi è connesso e chi non lo è; diffusione di competenze relative all’utilizzo delle nuove tecnologie; sostegno agli enti pubblici e no-profit del territorio tale da fornire una sostenibilità futura, capace di fornire un servizio anche a persone con difficoltà di apprendimento tecnologico e con scarse competenze digitali.
Il progetto rappresenta una occasione di crescita molto importante per i giovani che vorranno mettersi in gioco, rendendosi protagonisti del fare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Guarda anche

Caianello – Piove, la frazione Poza resta al buio. La protesta dei residenti

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caianello – La frazione Poza potrebbe essere presa come un “buon” esempio nel manuale dell’inefficienza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.