Ultim'ora

Pietramelara –  De Nuccio: sono stanco. evado per finire in carcere, troverò qualcuno che mi uccida

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Pietramelara – Il professore Raffaele De Nuccio – attualmente agli arresti domiciliari – annuncia la sua decisione di porre fine alla sua vita. Ha telefonato nella redazione di paesenews per spiegare le ragioni e il suo progetto. Abbiamo cercato di dissuaderlo, ma De Nuccio non ha voluto sentire ragioni spiegando che: “la situazione non è più sopportabile per una persona perbene come me. Non è più tollerabile che la giustizia non ascolti e non indaghi su quanto da me riferito”. Ecco la telefonata fatta dal professore Raffaele De Nuccio (che indicheremo con la P) al nostro giornalista che indicheremo con la G

P –  Buongiorno, sono il professore Raffaele De Nuccio.

G – Buongiorno professore, come sta? Che succede?

P – Bene, lei?

G – Professore, lei non potrebbe usare il telefono, lo sa?

P – Non si preoccupi, il giudice ha autorizzato conversazione dal mio telefono fisso.

G – Mi dica tutto

P – Anzitutto le dico che il riesame ha respinto la richiesta di scarcerazione, ma soprattutto ho ricevuto la chiusura delle indagini e quindi presto ci sarà il processo. Mi restano venti giorni per produrre una memoria. Ma il mio rammarico più grande scaturisce dal fatto che gli investigatori non hanno considerato per niente le mie ragioni, non hanno fatto alcuna indagine nemmeno sui documenti da loro sequestrati.

G – Mi dispiace professore, magari avrà modo di esibirli in processo, magari il giudice disporrà approfondimenti.

P – No, non credo. Ho deciso di farla finita, ho deciso di uccidermi.

G – Professore, ma che dice ?! La prego, rifletta bene.

P – No, sono stanco di non essere creduto, di essere umiliato, deriso e mortificato. Non posso più sopportare tutto questo

G – Professore, una soluzione c’è sempre.

P – Ho deciso di evadere dai domiciliari. Lo faccio per essere portato in carcere. Lì troverò qualcuno disposto a togliermi la vita.

G – Professore, la prego. Rifletta meglio.

P – Non c’è più nulla da riflettere, ho già preparato tutto. Addio

Guarda anche

Capua / Agro Caleno – Prevenire i tumori, l’azione del distretto 22 per festeggiare la donna

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Capua / Agro Caleno – In tempo di covid 19 un modo semplice e pratico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.