Ultim'ora

Caserta / Caianello – Casertana, i tifosi contro il presidente: D’Agostino vattene. Hai offeso una intera città

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Caserta / Caianello – I tifosi sono stanchi, scatta la protesta contro la dirigenza della Casertana. I Fedayn Bronx chiedono a D’Agostino di andare via. Alla vigilia del delicato derby di Pagani dura presa di posizione dei tifosi organizzati sotto il logo dei Fedayn Bronx nei confronti del presidente Giuseppe D’Agostino – noto imprenditore di Caianello, attivo nel settore caseario –  che arrivano a chiedere al massimo dirigente di passare la mano.  “E’ finito il tuo tempo” l’incipit della nota diramata qualche minuto fa, che poi prosegue “abbiamo aspettato di proposito qualche giorno, non volevamo crederci! Non ci sembrava vero. Hai sempre parlato di rispetto, di riconoscenza e di fiducia. Parole che per noi sono dei veri ideali. Ma non per te! Non siamo mai stati schiavi della categoria, il nostro amore non conosce fine e non conosce compromessi. Sembrava chiaro ma con quell’essere in società hai offeso un’intera città. Non contento hai continuato per la tua strada. Sei arrivato anche a dire che “i tifosi devono fare i tifosi e basta”. Va bene, faremo solo i tifosi. Per questo ti diciamo che è finito il tempo degli abbracci. È finito il tempo di essere invisibili. È finita la fiducia. È semplicemente finito il tuo tempo … D’Agostino vattene”.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sessa Aurunca – Tragedia a Piedimonte, l’ultimo viaggio di Antonio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca – Si sono svolti oggi pomeriggio, domenica 25 luglio 2021, di Antonio Palmieri, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.