Ultim'ora
foto di repertorio

AILANO / PRESENZANO – Picchiò la moglie e la minacciò con un coltello, la sentenza a marzo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

AILANO / PRESENZANO – E’ finito davanti al giudice del tribunale di Cassino, competente per territorio, un uomo di Presenzano accusato di aver usato violenza, minacciato e molestato la moglie, convivente fino al marzo 2014, la costringeva ad andare via di casa, dopo di che usava le medesime modalità per costringerla a ritornare presso l’abitazione familiare per riprendere la convivenza, non accettando la separazione. Particolarmente grave l’episodio avvenuto nel marzo del 2014 quando Fedele nel corso di una discussione con la moglie Mena la ingiuriava, la colpiva con calci e pugni e minacciava con un coltello.  Lei, Mena, riuscì ad afferrare suo figlio scappando fuori dalla casa. Si rifugiò poi ad Ailano, dove vivono ancora i suoi genitori. L’udienza di pochi giorni fa ès tata rinviata per un problema tecnico, il giudice ha fissato la prossima udienza per il mese di marzo 2021 quando, con molta probabilità, potrebbe arrivare anche la sentenza di primo grado a carico del 40enne di Presenzano, difeso dall’avvocato Aurelio Patini, mentre la parte offesa è difesa dall’avvocato Ida Lanzone.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sessa Aurunca – Tragedia a Piedimonte, liberata la salma di Antonio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca – L’autorità giudiziaria ha liberato la salma dell’uomo che oggi pomeriggio si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.