Ultim'ora

SPARANISE / CASERTA  – I.S.I.S.S. U. FOSCOLO, ALTERNANZA SCUOLA LAVORO ALLA REGGIA: FIRMATA LA CONVENZIONE

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Sparanise – Anche quest’anno le ragazze ed i ragazzi dell’indirizzo Turismo del Foscolo di Sparanise vivranno l’esperienza straordinaria di effettuare 150 ore di Alternanza Scuola-Lavoro presso la Reggia di Caserta. E’ stata infatti firmata una convenzione tra il Direttore Generale della Reggia di Caserta arch. Tiziana Maffei ed il Preside del Foscolo prof. Paolo Mesolella per continuare anche quest’anno, per gli alunni delle classi terze, dell’indirizzo turismo, i percorsi per le competenze traversali e per l’orientamento nei saloni della Reggia borbonica. “La Reggia di Caserta” – si legge nella Convenzione – “ha accolto favorevolmente la proposta presentata dal Foscolo di Teano, l’ha valutata e l’ha ritenuta in linea con la propria attività istituzionale” che è quella di promuovere il proprio patrimonio e di assicurare ai giovani l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro. Referenti della convenzione sono la dott.ssa Paola Viola per la Reggia di Caserta e la prof.ssa Teresa Lauretano, docente di lingua spagnola, per il Foscolo.

Le ragazze e i ragazzi del turistico di Sparanise, quindi, da oggi fino a giugno faranno formazione e da guida alla Reggia di Caserta. Una bella opportunità per gli alunni del Foscolo che effettueranno le loro ore di Alternanza Scuola- Lavoro presso uno dei monumenti più noti e visitati d’Italia, alunni che già lo scorso anno hanno accompagnato i visitatori presso la “Quadreria della Reggia” illustrando loro i bellissimi dipinti del “Real Sito di Carditello”. “Una buona occasione” – ha spiegato il preside del Foscolo Paolo Mesolella – “per entrare a contatto con il mondo del grande turismo, conoscere da vicino la nostra Reggia e la sua bellissima “quadreria”. I nostri alunni, infatti, faranno da guida ai quadri del Re. La Quadreria è stata aperta al pubblico per la prima volta nel marzo 2011 e rappresenta il prolungamento naturale della Pinacoteca Reale in spazi di grande pregio architettonico, collocati al pianterreno, nei pressi del secondo cortile della Reggia. L’esposizione accoglie dipinti che vanno dal XVI al XIX secolo, commissionati dai sovrani e raggruppati per soggetto: nella I sala sono esposti soggetti orientali; nelle sale II e III, sono in esposizione tele con episodi di storia della letteratura; nella IV sala, nature morte; nella V sala, paesaggi e battaglie; nella VII sala, tele di Santi, tra cui la passione ed il martirio di Cristo; nelle sale VII- VIII è in esposizione la ritrattistica del Settecento e dell’Ottocento; nella IX sala, le Vedute di Carditello.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Alife –  Spaccio di droga, le difese puntano tutto sul riesame

Tempo di lettura stimato: 3 minuti Alife – Si sono svolti, nei giorni scorsi, gli interrogatori di garanzia in favore delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.