Ultim'ora

Caserta / Napoli / Grosseto – Assaltavano portavalori e caveau, 32 arresti. Nascondevano anche tritolo: coinvolti i clan

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Caserta / Napoli / Grosseto – Ci sono anche esponenti dei clan della criminalità organizzata fra le persone coinvolte nell’inchiesta che oggi ha portato 20 persone in carcere e 12 agli arresti domiciliari. L’operazione dei carabinieri partita all’alba in Sardegna ha interessato anche I militari di Caserta, Napoli, Roma, Livorno e Grosseto. Assalto a portavalori e caveau, 32 arresti. Trovato anche tritolo: coinvolti esponenti del clan.  Cinque persone sono state arrestate in flagranza di reato, di cui 4 per traffico di stupefacenti e uno per traffico di armi. Inoltre sono stati sequestrati 15 kg di marijuana, 2,5 kg di cocaina,  3 fucili  e 2 mitragliatori kalashnikov, 1 un Norinco cal. 223 Remington di produzione cinese), 5 pistole cal. 9×21, 434 munizioni di diverso calibro per arma lunga e arma corta, 2 bombe a mano mk2 da guerra, 500 grammi di tritolo e 500 grammi circa esplosivo plastico, equipaggiamento vario, come 11 giubbotti antiproiettile, 7 passamontagna, 1 giubbotto mimetico, guanti, fascette di plastica, sotto caschi neri.
Il gruppo criminale era composto da sardi residenti nella zona di Desulo (Nuoro) che con la collaborazione di criminali nella penisola, collegati al clan camorristico Di Lauro, aveva la possibilità di mettere a segno assalti a portavalori non solo in Sardegna, ma anche in Toscana, Lazio e altre regioni. I provvedimenti scaturiscono dagli esiti dell’attività investigativa convenzionalmente denominata “Maddalena”, condotta dal mese di settembre 2018 al mese di dicembre 2020 dagli stessi Carabinieri, che ha consentito di far emergere l’esistenza di una rete criminale dedita ad una pluralità di reati gravi, operante principalmente sull’asse Sardegna-Corsica, estendendosi alle regioni Toscana, Lazio e Campania e avvalendosi della collaborazione di rappresentanti della criminalità organizzata campana (clan Di Lauro).

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Sessa Aurunca – Tragedia a Piedimonte, liberata la salma di Antonio

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Sessa Aurunca – L’autorità giudiziaria ha liberato la salma dell’uomo che oggi pomeriggio si è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.