Ultim'ora

Pietramelara – Aggressione in chiesa la sera di Natale, parla il professore De Nuccio: ecco perché sgozzerò Don Giosuè (il video con l’intervista)

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Pietramelara (servizio di Rachele Izzo) – “… se entro dieci giorni il parroco di Sant’Agostino, Don Giosuè, non farà ciò che deve fare, se non andrà dai carabinieri a raccontare la verità dei fatti, allora io lo ucciderò, lo sgozzerò.  .….”. Sono parole, terrificanti ma decise, pronunciate davanti alle nostre telecamere, durante una intervista esclusiva, dal professore Raffaele De Nuccio – noto docente di Pietramelara, in servizio presso il Liceo Da Vinci di Vairano Patenora – uomo universalmente conosciuto per la sua profonda e variegata cultura, per la sua moderazione e per la sua pacatezza. (guarda il video con l’intervista)
De Nuccio ripercorre i fatti accaduti la sera dello scorso Natale, quando entrò in chiesa e aggredì il prete: “volevo solo dargli un pubblico avviso, per spingerlo a fare ciò che solo lui può fare per rimediare ad una profonda ingiustizia, da lui causata, nei miei confronti”. (guarda il video con l’intervista)
Il professore parla dei suoi rapporti con il parroco, dei vari tentativi fatti per ottenere giustizia nelle sedi opportune, parla dell’incontro con il vescovo Giacomo Cirulli e di come lo stesso lo cacciò in malo modo senza occuparsi del problema, anzi, coprendo alcuni aspetti della questione.  De Nuccio racconta del tentativo di estorsione subito nel 2012 e della “insistenza” con cui alcuni compaesani cercavano di convincerlo affinché aderisse ad una loggia massonica. Ricorda, De Nuccio, quando dovette lasciare il paese – per circa 15 giorni – a causa delle sue critiche mosse verso un libro da lui ritenuto massonico e contro la fede cristiana. (guarda il video con l’intervista)
Il racconto fornito da De Nuccio è lungo e articolato, per questo abbiamo pubblicato solo una sintesi, per mettere in evidenza gli aspetti più salienti dell’intera questione. Nei prossimi giorni pubblicheremo il resto dell’intervista per approfondire ancor più la vicenda. Con la speranza di poter contribuire alla pacifica soluzione dei contrasti fra il professore e il parroco.  Ma cosa ha trasformato un uomo mite, generoso e colto, in un potenziale assassino che senza esitazione e senza alcun timore dichiara la sua volontà di voler uccidere il prete che per lunghi anni è stato suo amico?  Esiste qualcosa di tanto grave da indurre un uomo normale a progettare un crimine così grave? Si potrà ancora evitare la tragedia? Riusciranno le istituzioni e la stessa Chiesa a mettere in campo le azioni necessarie per scongiurare i piani di De Nuccio?  Lui, il professore, non sembra avere alcun dubbio: l’unico che potrà fare concretamente qualcosa è proprio Don Giosuè. (guarda il video con l’intervista)

 

Guarda anche

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Rapine, titolari si oppongono ai malviventi: uno fugge, l’altro arrestato. Ferito un passante

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto SANTA MARIA CAPUA VETERE – Quest’oggi una coppia di malviventi ha cercato di realizzare una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.