Ultim'ora

Quale alimentazione seguire in gravidanza

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

I nove mesi della gravidanza rappresentano un periodo estremamente faticoso per le donne che devono badare non solo a sé stesse, ma anche all’organismo che si va formando giorno dopo giorno al loro interno.
Fattore che pone problemi di non poco conto, legati all’ulteriore lavoro cui il corpo della neo-mamma è chiamato ad assolvere con un dispendio energetico aggiuntivo, a sostegno del quale occorre aggiungere una alimentazione adeguata. Andiamo a cercare di capire come sia possibile raggiungere questo obiettivo aiutandoci con le notizie di giornaledonna.com.

Cosa vuol dire mangiare in maniera sana nel corso della gravidanza

Gli esperti sono soliti affermare che nel corso della gravidanza occorre mangiare in maniera sana. Ma cosa vuol dire ciò? In sostanza che occorre cercare di assicurare una serie di importanti nutrienti al piccolo, ovvero quelli in grado di risultare fondamentali per il suo corretto sviluppo. E anche di preservare la salute materna, in modo da aiutare la donna ad affrontare i grandi mutamenti in atto all’interno del suo corpo, magari evitando di ingrassare in maniera eccessiva.
Ciò vuol dire che chi già parte da una condizione non ideale di peso dovrà cercare di osservare un surplus di attenzione al fine di non accumulare troppi chili. Mentre le neo-mamme che non hanno problemi di questo genere dovranno comunque non lasciarsi andare. Il presupposto di fondo, quindi, va considerato il seguente: alimentarsi correttamente nel corso della gravidanza non deve far dimagrire, cosa anzi sconsigliata, bensì a mantenere un peso costante, per quanto possibile.

A cosa serve una alimentazione corretta in gravidanza?

Una corretta alimentazione durante la gravidanza, può aiutare in particolare a realizzare alcuni obiettivi molto importanti. In particolare evitando problematiche come il diabete gestazionale, la macrosomia fetale, la pre-eclampsia e il parto prematuro. Per realizzarla, occorre sapere cosa si dovrebbe mangiare e cosa, invece sarebbe il caso di evitare.
Nella prima categoria vanno sicuramente inseriti latte e latticini, in quanto rappresentano una importante fonte di calcio, e i carboidrati, i quali devono essere presenti ad ogni pasto, magari preferendo pasta, riso, farine integrali, pane scondito e altri cereali a panini, cracker o biscotti, i quali possono contenere quantità eccessive di zuccheri semplici, grassi o sale.
Tra gli alimenti sconsigliati sono invece da annoverare i frutti di mare, i quali potrebbero contenere microrganismi pericolosi, i cibi crudi e gli alimenti di origine animale non adeguatamente cotti, i formaggi maturati con muffe (ad esempio il gorgonzola o il camembert) i dolcificanti artificiali, presenti in caramelle, bibite anche light e gomme da masticare.
Inoltre si dovrebbe assumere notevoli quantità di acqua, evitare gli alcoolici e portare avanti una normale attività fisica, senza avere eccessivi e ingiustificati timori per la salute del bimbo.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Come scegliere il miglior frigorifero in base alle caratteristiche

Tempo di lettura stimato: 2 minuti I frigoriferi disponibili in commercio sono tanti e si differenziano principalmente in base alla capienza, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.